Downton Abbey Italia Wiki
Advertisement
Downton Abbey Italia Wiki

Anna May Smith è stata capocameriera a Downton Abbey, per poi diventare la cameriera personale di Lady Mary Crawley. È la moglie del valletto John Bates.

Biografia[]

Anna è cresciuta con sua madre e sua sorella: suo padre morì quando lei era giovane e sua madre si risposò per garantire la sicurezza della famiglia. Anna è stata abusata dal suo patrigno, ma sua madre si rifiutò di crederle poiché la sua famiglia non sarebbe sopravvissuta senza di lui. Una notte, così, Anna si difese con un coltello e lo ferì. Sua madre fece tacere la questione.

Anna trovò lavoro lontano da casa, per poi essere assunta a Downton Abbey.

1912-1914[]

Lady Mary sveglia Anna per dirle che Kemal Pamuk è morto nel suo letto. Non volendo tradire Lady Mary, Anna accetta di chiedere l'aiuto della contessa Cora, per aiutare a spostare il corpo del signor Pamuk nella sua stanza, dove viene trovato il giorno successivo dal cameriere Thomas Barrow.

Anna comincia a sviluppare un bel legame con il nuovo valletto John Bates. Fin dal suo arrivo nella tenuta, Anna è stata gentile con lui, mentre altri hanno subito dubitato della sua capacità di fare il cameriere essendo zoppo. La loro amicizia, col tempo, sboccia in una storia d'amore: Anna, giunta l'occasione propizia, confessa di amarlo. Il signor Bates ricambia i suoi sentimenti, però ammette di essere sposato, seppur non ami sua moglie.

Quando Bates rischia di perdere la sua posizione dopo aver ammesso di essere stato incarcerato per furto, chiede ad Anna di andare a dormire e di sognare un uomo migliore, ma lei rifiuta. Mentre Anna è a Londra per l'operazione agli occhi della signora Patmore, fa visita alla madre del signor Bates, grazie alla quale viene a sapere la verità sulla pena detentiva di Bates: egli si era dichiarato colpevole per difendere la moglie Vera, la vera autrice del furto. Anna riferisce tutto a Lord Grantham, il che permette a Bates di riprendere il suo posto da valletto.

1916-1919[]

All'inizio della seconda stagione, il signor Bates torna a Downton (essendo stato a Londra dopo la morte della madre) e non perde tempo ad informare Anna della possibilità di un divorzio dalla moglie Vera, cosicché le chiede di sposarlo. Ella accetta felicemente. La moglie di Bates, Vera, si presenta all'improvviso a Downton Abbey: qui costringe il signor Bates a dimettersi minacciando di rovinare la famiglia Crawley portando alla luce la verità sulla morte di Kemal Pamuk, incluso il ruolo di Anna nel nascondere la sua morte. Bates lascia la cameriera senza dirle il vero motivo, spezzandole il cuore. Anna viene a sapere tramite Lady Mary che il signor Bates aveva iniziato a lavorare in un pub nelle vicinanze. Ella, dunque, si reca sul posto e Bates le dice che ora può dimostrare che Vera non gli è stata fedele; divorzierà e tornerà a Downton molto presto, offrendo a Vera più soldi di quelli che i documenti le daranno attraverso l'eredità che ha ricevuto dopo la morte di sua madre.

Quando John Bates torna a Downton come cameriere di Lord Grantham, Anna è felicissima. Vera è, tuttavia, infuriata per il fatto che sia tornato da lei e dice loro che ha intenzione di rendere comunque nota la storia. Dopo che il piano di Vera di vendere la storia a Sir Richard Carlisle le si ritorce contro, cerca di far annullare il divorzio dicendo al giudice che il signor Bates si è offerto di ripagarla per portare avanti il processo; perciò Bates va a Londra per affrontare la questione. Poco dopo, Vera viene trovata morta e John è sospettato per le sue motivazioni. Anna insiste sul fatto che debbano sposarsi immediatamente nel caso in cui il signor Bates dovesse essere arrestato, perché in quel caso sarebbe tutto più facile. Si sposano in segreto, ma programmano di dirlo a tutti dopo il funerale di Lavinia Swire.

Anna è la prima a venire a conoscenza del fatto che Lady Sybil e l'autista della famiglia Crawley, Tom Branson, hanno una relazione. Quando i due fuggono per sposarsi, lei, Mary ed Edith li raggiungono, per riportarli indietro.

Una notte, Anna, Mary ed Edith apprendono da Lady Sybil che a breve annuncerà il suo fidanzamento con Tom. Anna le dice che è una cosa molto importante rinunciare a tutto, giacché la figlia di un conte sarebbe scesa di posizione sposandosi con un autista. Anna parla con Lady Mary dei suoi piani segreti per sposarsi con John Bates. La lady la rassicura sul fatto che la coprirà; incarica la domestica Jane Moorsum di preparare una camera da letto per la coppia. Anna è sostenuta dalla famiglia Crawley e dagli altri domestici quando suo marito viene arrestato e processato per omicidio; Un sostegno importante per Anna è proprio quello di Lady Mary.

Al suo processo, la signora Hughes, la signorina O'Brien e Lord Grantham sono chiamati a testimoniare, per confermare le conversazioni che hanno avuto con il signor Bates e le discussioni che hanno sentito per caso. Sono indotti a confessare tutto, controvoglia. Al termine del processo, Bates è dichiarato colpevole e viene condannato all'impiccagione, anche se in seguito la sua condanna viene commutata in ergastolo. Anna, gli avvocati, Robert e il resto della famiglia Crawley pianificano di appellarsi al verdetto e di far uscire Bates di prigione. Non è finita qui: giustizia deve essere fatta.

1920-1921[]

Anna riceve spesso lettere da suo marito in prigione. Come tutta la servitù e la famiglia Crawley, Anna è profondamente addolorata per la morte di Lady Sybil, dovuta a complicazioni a seguito di eclampsia dopo aver dato alla luce una bambina. Nel frattempo, Anna viene promossa a cameriera personale di Lady Mary: sebbene le cameriere personali vengano generalmente chiamate per cognome, Anna continua ad essere chiamata Anna da tutti. Dopo molte ricerche, la cameriera personale incontra un'amica di Vera, grazie alla quale trova prove che cancellano le accuse contro suo marito. Dopo la liberazione tanto attesa di John, i Bates si trasferiscono insieme in un piccolo cottage.

Al termine della stagione, i Crawley e alcuni domestici si recano a Duneagle Castle, in Scozia, per far visita ai parenti di Robert. Qui, Anna conforta Lady Rose MacClare e fa un picnic con suo marito. Lady Rose le insegna alcuni passi di danza, per sorprendere - con successo - suo marito per il Ghillies Ball del castello.

1922[]

Dopo la morte di Matthew Crawley, Anna cerca di aiutare Mary a superare il lutto. Quando Edna Braithwaite torna a Downton come cameriera personale dopo la partenza misteriosa e inaspettata della signorina Sarah O'Brien, Anna viene incastrata da lei e Thomas per aver rovinato un capo di abbigliamento appartenente a Cora, quando in realtà era stata Edna a danneggiarlo. Cora, sorpresa dal fatto che Anna abbia commesso un tale errore, disapprova la sua disattenzione. John diventa quindi sospettoso nei confronti di Edna.

Rose, che ora vive a Downton, invita Anna in una sala da ballo a York, dove incontrano Sam Thawley. Sfortunatamente, le cose vanno terribilmente male e Anna spinge Rose ad andarsene; lady Rose aveva dichiarato di essere una cameriera a Downton Abbey. In seguito, quando Sam giunge alla tenuta per verificare che stia bene giacché era andata via dal locale senza un vero motivo, Anna aiuta la giovane lady a travestirsi da cameriera, per dire addio al signor Thawley.

Ospiti giungono, un giorno, a Downton. Alex Green, il valletto di Lord Gillingham nota Anna e si dimostra molto amichevole nei suoi confronti. Il signor Bates è, però, sospettoso e questo provoca una certa tensione tra lui e Anna perché lei non capisce quale sia il problema. Una sera, la grande ospite Nellie Melba canta a Downton Abbey e, durante lo spettacolo, Anna lascia la festa e torna nei bui alloggi della servitù per prendere qualcosa contro il suo mal di testa. Green la segue e le offre qualcosa di più forte, che lei rifiuta. Improvvisamente le dice che afferma di non credere che lei sia davvero felice con uno storpio come il signor Bates. Anna è scioccata: dice fermamente di essere molto felice che John Bates sia suo marito e gli chiede di spostarsi, così da poter tornare di sopra. Green si rifiuta di muoversi: la colpisce, per poi trascinarla in una delle stanze della servitù, dove la violenta. Dopodiché, il signor Green torna alla festa, lasciando Anna al piano di sotto, traumatizzata e spaventata.

La signora Hughes, dopo la fine dello spettacolo, scende ai piani bassi con la servitù e incontra Anna nel suo studio. La governante, preoccupata, si rende presto conto di cosa sia successo a causa del vestito strappato, dei tagli e dei lividi della cameriera. Anna la prega, piangendo, di non raccontare a nessuno quello che è successo, sebbene la signora Hughes preferisca riferire il tutto al signor Bates. Anna glielo proibisce: suo marito sarebbe l'ultima persona a cui farlo sapere, giacché teme la sua reazione nei confronti di Alex Green, che già gli stava poco simpatico. La governante, allora, la aiuta a vestirsi e sistemarsi. Uscita dalla stanza, con un'espressione ancora angosciata ma più in ordine di prima, viene vista dal signor Bates, il quale domanda come mai abbia dei lividi. Anna mente, dicendogli di aver preso una pillola per il mal di testa e di essere svenuta, sbattendo la testa.

Nei giorni a seguire, Anna continua a respingere Bates e lui è convinto di aver fatto qualcosa di sbagliato: ella ha addirittura deciso di allontanarsi dal loro cottage per tornare agli alloggi della servitù a Downton Abbey. Anna si sente "sporca" e per questo non vuole lasciare che suo marito la tocchi. Bates, tuttavia, temendo che Anna non lo ami più, la sente parlare con la signora Hughes e scopre la verità. Anna viene quindi affrontata da John, che riafferma di amarla più che mai ora e che non è sporca ai suoi occhi, ma anzi più pura. Lei lo abbraccia, con le lacrime agli occhi. Anna torna presto al cottage e cerca di andare avanti. Per John, però, non è ancora finita: non sa chi sia il vero colpevole della faccenda. Gli è stato riferito che il colpevole è uno sconosciuto entrato dalla porta sul retro, ma lui non è convinto.

Quando la signora Hughes insiste sul fatto che John Bates debba restare a Downton e che Thomas potrebbe prendere il suo posto come valletto di Lord Grantham per il suo viaggio in America, Lady Mary scopre ciò che è successo ad Anna, ma non il nome del vero colpevole. Più tardi, Green ritorna nella tenuta con Lord Gillingham; qui, dice alla signora Hughes che lui e Anna erano entrambi ubriachi e che lei era da biasimare tanto quanto lui. La signora Hughes dice severamente a Green che Anna non è da biasimare e rimprovera solo ed esclusivamente Green per quanto accaduto. Durante il pasto tra domestici, Green è seduto con tutti gli altri, ignari dell'accaduto. Qui, Green rivela scherzosamente che lui era sceso al piano di sotto per cercare un po' di tranquillità e per sfuggire all'opera cantata di Nellie Melba. Bates sente le osservazioni casuali di Green, perciò fa immediatamente il collegamento tanto temuto: Anna era scesa per prendere una medicina contro il mal di testa proprio durante lo spettacolo di Nellie Melba e anche Green era lì. In più, lui si era già accorto che sua moglie non era più molto amichevole col valletto di Lord Gillingham. Fatti questi ragionamenti, Bates lancia uno sguardo fulminante a Green, che non se ne accorge e continua a mangiare e chiacchierare amichevolmente con gli altri domestici.

Più tardi, Anna rivela a Mary il nome del responsabile dello stupro e la lady le giura di mantenere il segreto. Nonostante le proteste di Anna, Mary decide di chiedere a Lord Gillingham di licenziare il suo cameriere senza spiegarne il motivo. Quando Mary, in seguito, durante la festa in giardino, rivela ad Anna la notizia da poco comunicatagli da Lord Gillingham, ossia che Green è morto in un incidente a Piccadilly, Anna è sollevata, perché a quanto pare suo marito non ha ancora scoperto nulla e non è stato lui ad ucciderlo.

Anna e suo marito si riuniscono con la famiglia Crawley e ad altri domestici a Grantham House per la stagione londinese e per il debutto in società di Rose. Mentre è a Londra, Anna lascia alla signora Hughes uno dei vecchi cappotti di suo marito, in cui la governante trova un biglietto del treno: da York a Londra. La governante, dunque, racconta a Lady Mary del biglietto e insiste sul fatto che non debbano dire nulla sia per il bene di John che per quello di Anna. Mary all'inizio è a disagio, ma dopo che John riesce a recuperare una lettera scandalosa del Principe di Galles diretta a Freda Dudley Ward (rubata da Terence Sampson), Mary brucia il biglietto del treno, determinata sul fatto che avendoli, Bates, aiutati a scongiurare uno scandalo, non dovrebbe passare nulla di brutto.

John e Anna vanno al mare con gli altri domestici, in conclusione della quarta stagione.

1924[]

Anna aiuta con riluttanza Lady Mary a prepararsi per il suo appuntamento con Lord Gillingham, andando ad acquistare dei medicinali anticoncezionali. Il sergente Willis e l'ispettore Vyner interrogano lei e suo marito sugli eventi che circondano la morte sospetta del signor Green, poiché un testimone aveva dichiarato di aver visto qualcuno spingere Green sulla strada, segno che non era stato un incidente. Anna e la signora Hughes riflettono sul viaggio del signor Bates a Londra il giorno della morte del signor Green, perciò Anna interroga suo marito al riguardo. Egli rivela di aver avuto un forte impulso di partire per Londra per uccidere Green e infatti aveva già preso il biglietto; aveva, però, scelto di non ammazzarlo per evitare di rovinare per sempre la sua vita e quella della moglie. L'ispettore Vyner ordina ad Anna di recarsi a Scotland Yard e suo marito va con lei. Apprendono che il signor Green aveva violentato altre donne, le quali sono state convocate per un'ispezione: tra queste c'è proprio Anna. Dopo aver aiutato Lady Mary a vestirsi per la notte, Anna viene chiamata giù dalla signora Hughes, preoccupata, la quale rivela che il signor Vyner è venuto ad arrestarla poiché il testimone l'ha identificata come colei che aveva spinto Green per strada. Nonostante le proteste di Lady Mary, Bates, Lord Grantham e lo schock di tutti i presenti, Anna viene arrestata.

Nel periodo di dicembre, Lady Mary e Bates fanno visita ad Anna insieme all'avvocato della famiglia Crawley, George Murray, per aiutarla ad uscir fuori dal carcere. Quindi il signor Bates, nel tentativo di salvare sua moglie, confessa di essere lui l'omicida del signor Green e si trasferisce in Irlanda lasciando lettere sia per il signor Carson che per Lord Grantham. Anna viene, di conseguenza, parzialmente rilasciata.

Nel frattempo, un passo importante viene compiuto grazie a Baxter e Molesley, che vagano per una settantina di locali a York per cercare prove sufficienti al fine di riabilitare il nome del signor Bates. La famiglia Crawley li ringrazia con calore per la loro splendida azione, che permette ad Anna e Bates di riunirsi la sera di Natale.

1925[]

Nel primo episodio, vediamo Anna salire le scale e piangere, ma non si sa ancora il motivo. Mary Crawley nota l'infelicità della sua cameriera, ma pensa che sia dovuto al fatto che la sua situazione con la prigione non è stata del tutto decisa. Giunta l'occasione, Bates chiede alla moglie come mai si stia comportando in modo strano e lei, scoppiando in lacrime, rivela di aver avuto un terzo aborto spontaneo. Il marito non era al corrente neppure degli altri due.

Il sergente Willis fa visita ad Anna e Bates e dice loro che qualcuno ha confessato di aver ucciso il signor Green, quindi si potrebbero intravedere barlumi di speranza. Più tardi, infatti, il sergente Willis torna di nuovo nelle sale della servitù e dice che la confessione è reale. I Bates sono finalmente liberi e i domestici felici quanto loro. La coppia ringrazia, inoltre, Baxter e Molesley per il loro aiuto. Anche i Crawley scendono ai piani bassi per festeggiare.

Mary interroga Anna sul perché sembri ancora così abbattuta, nonostante sia stata scagionata. Anna alla fine le dice che vorrebbe avere dei bambini, ma sembra che non possa averne, giacché ha avuto tre aborti spontanei. Mary sembra piuttosto scioccata dalla notizia, ma Anna è rassegnata. Mary dice che vuole portare Anna dal suo ginecologo, il dottor Ryder, per tentare di risolvere il problema. Quest'ultima inizialmente non è convinta, ma infine cede. Non vuole, però, dirlo al marito, per evitare di dargli false speranze. Dal dottore, viene spiegato che Anna ha un collo dell'utero debole e che il bambino, diventato troppo grande, non riesce a resistere. La soluzione sarebbe quella di effettuare una piccola operazione quando è incinta di circa 12 settimane. Bates nota che Anna è molto più felice dopo essere tornata da Londra.

Anna, tempo dopo, afferma che potrebbe essere di nuovo incinta, e Lady Mary si emoziona: prenderà un appuntamento dal dottor Ryder appena sarà trascorso il tempo necessario.

L'abito da sposa della signora Hughes ha bisogno di un ritocco. Anna aiuta la signora Hughes a provare uno dei vecchi cappotti di Cora, Lady Grantham, con il permesso di Lady Mary. Quando Cora entra inaspettatamente nella stanza, si arrabbia con Anna, la signora Hughes e con la signora Patmore, essendo anch'ella presente: pensa che le stiano rubando i vestiti. Quando Lady Mary lo scopre, costringe Cora a scusarsi con la signora Hughes.

Tempo dopo, durante una conversazione tra Andy e Anna, quest'ultima sembra star male improvvisamente. Ella lo spaccia per niente, ma più tardi, nella stanza di Mary, Anna ha di nuovo dolore e va in panico, sicura di perdere il bambino ancora una volta. Mary, allarmata, dice che chiamerà il dottore e che si recheranno a Londra all'istante. Faranno dire a Bates che è Mary a star male, per evitare di farlo insospettire. Mary, uscendo dalla sua stanza, incontra Tom Branson, il quale le chiede dove stia andando con la valigia. Mary chiede non dirlo a nessuno, ma Anna potrebbe rischiare un aborto spontaneo e devono andare a Londra il prima possibile. Tom si offre di accompagnarli a York per prendere il treno. Il dottor Ryder effettua l'operazione, salvando il bambino. Più tardi, quando Bates e Anna festeggiano il ritorno della signora Hughes e del signor Carson dalla luna di miele, Bates affronta Anna, dicendole che pensa di aver capito cosa stesse succedendo. Anna conferma: aveva corso ancora una volta il pericolo di perdere un altro bambino, ma ora sembra essere tutto risolto, il che rende Bates molto contento.

Anna dice a Bates che sta provando qualche lieve dolore, e lui la spinge a dirlo a Mary, perché pensa che dovrebbe vedere di nuovo il dottor Ryder: stavolta pagherà lui la visita, dal momento che prima non aveva idea che fosse andata dal dottore e aveva pagato tutto lady Mary. Quest'ultima non è per nulla d'accordo, ma infine lascia perdere, convinta da Tom: Bates è un uomo determinato, non riuscirà a farlo cedere così facilmente. Il dottore afferma che il dolore è assolutamente normale.

Mary chiede cosa pensa Anna del signor Henry Talbot, e Anna dice che non è sicura che sia adatto a Mary, visto che è un pilota di auto da corsa (col tempo cambierà idea). Mary dice di essere d'accordo, ma non gli è indifferente. Decide, perciò, di andare a vedere una sua gara. Alla gara, l'amico di Henry Charlie Rogers, fa un incidente mortale. L'auto si capovolge e va in fiamme e Mary, allarmata, corre per assicurarsi che non sia Henry (cosa che la farà pentire in seguito - aveva pensato solo a correre per paura che fosse Henry la vittima, senza preoccuparsi che potesse essere qualcun altro). Anna vede la scena e inizia a correre dietro Mary, nonostante Bates le abbia urlato di stare attenta a causa delle sue "condizioni". Bates, allora, manda la signorina Baxter a seguirla, la quale immediatamente parte alla rincorsa. Questo porta Baxter a sospettare che Anna possa essere incinta, perciò, in seguito, si congratula con lei.

Alla signora Patmore viene detto che la sua locanda potrebbe essere diventata definita una "casa di malaffare", il che scandalizza la signora Patmore stessa, ma provoca "qualche risatina" nella signora Hughes e non solo: Anna, Mary e altri reagiscono allo stesso modo, sebbene siano tutti comunque dispiaciuti per la cuoca. Baxter capisce che Thomas sta tentando il suicidio ed accorre per salvarlo, aiutata da Anna, Andy e dalla signora Hughes. Anna e Baxter vengono incaricate di assisterlo e di dire a tutti gli altri che è a letto con l'influenza.

Daisy decide di tagliarsi i capelli, creando un caos totale. Anna, che ha lavorato tutto il giorno, si offre ancora volontaria per aiutare Daisy e le fa un bel taglio di capelli, aggiustando il disastro grazie anche al nuovo asciugacapelli di Lady Mary. Dopo il matrimonio di Edith con Bertie Pelham, tutti dicono che Anna dovrebbe sedersi, ma lei non vuole riposarsi. Salita nella stanza di Lary Mary, Anna si accorge che le si sono rotte le acque. Mary dice subito ad Anna di sdraiarsi sul suo letto, sebbene ella non sia d'accordo ma non può fare diversamente. Anche il signor Carson è inorridito dal fatto che Anna stia partorendo nella camera da letto di Lady Mary, definendo tale situazione come "un'eresia, una profanazione". La signora Hughes, mentre accorre a prendere degli asciugamani, gli fa notare che non può farci nulla. Henry Talbot corre al piano di sotto per chiamare Bates, che sale con l'allegria stampata in volto.

Più tardi, Henry porta lo champagne nella stanza di Mary e vediamo Anna con in braccio il neonato Johny Bates. La coppia è gioiosa e riceve gli auguri da Henry, Mary, Lord e Lady Grantham, che li lasciano soli e tornano al piano di sotto poco prima della mezzanotte dell'1 gennaio 1926.

1927[]

Anna e John Bates danno inizio, con successo, ad una ribellione con il personale di Downton Abbey, giacché durante la visita reale i servi del re impediscono alla servitù della tenuta di svolgere il proprio lavoro. Grazie alla loro idea, i camerieri reali vengono fatti tornare indietro, i lacchè di Downton possono servire al tavolo delle loro maestà.

Anna in persona mette qualcosa nel tè di Monsieur Courbet per farlo addormentare.

1928[]

Anna resta a Downton Abbey durante le riprese di un film muto con il regista Jack Barber ed è emozionata, così come Daisy, dall'idea di incontrare attori famosi come Myrna Dalgleish e Guy Dexter. John Bates, nel frattempo, va in Francia con alcuni membri della famiglia Crawley, con Baxter e con Carson. Anna sarà la cameriera personale anche della signorina Dalgleish, che si dimostra essere poco cortese con tutti coloro che la circondano.

Quando Myrna dimostra il suo lato debole, ossia la mancanza di una buona voce (il film era, inizialmente, muto, ma è necessario aggiungere i dialoghi giacché i film parlati si stanno diffondendo e stanno riscuotendo molto più successo di quelli silenziosi), Anna e Daisy le ricordano che lei è una di loro, avendo origini operaie. La incoraggiano ad andare avanti e a smettere di essere sgarbata, perché è bella e talentuosa e troverà una soluzione nella sua vita.

Quando la servitù di Downton Abbey è chiamata a girare una scena dopo il rientro in Inghilterra della famiglia, di Bates, Baxter e Carson, Anna si siede accanto al marito con un bel vestito da signora del diciannovesimo secolo. Assiste alla proposta che Molesley fa alla signorina Baxter e prende parte al funerale della contessa madre Violet Crawley.

Navigazione[]

Questa pagina è collegata con il rispettivo articolo sulla wiki inglese.

Advertisement