Downton Abbey Italia Wiki
Advertisement
Downton Abbey Italia Wiki

Mi sembra giusto sottolineare il fatto che sono il più felice e il più fortunato fra gli uomini. (Carson al suo matrimonio con Elsie Hughes)

Charles Ernest Carson ha prestato servizio come maggiordomo a Downton Abbey per molti anni.


Biografia[]

Nel 1870, Charles Carson arriva a Thrushcross Grange vicino a Ripon (all'età di 14 anni) per lavorare sotto la direzione del maggiordomo Alfred Beet. Carson descrive quest'ultimo come il maggiordomo più severo che abbia mai incontrato; tuttavia, nei suoi confronti, era riconoscente. Durante i suoi cinque anni a Thrushcross, cambia "posizione", ma all'età di 19 anni parte per diventare il secondo cameriere del Conte di Grantham, dove sale rapidamente nei ranghi fino a diventare maggiordomo.

Tra il 1870 e il 1875, Carson lavora al teatro con Charles Grigg, con cui aveva fondato un duetto chiamato "The Cheerful Charlies". Ricorda, però, questa parte della sua vita con poca nostalgia. Ammette di essere stato innamorato di una giovane donna e collega, Alice Neal.

1912-1914[]

Carson porta un giornale ed un telegramma a Lord Grantham, entrambi riguardanti l'affondamento del Titanic, sul quale stavano navigando sia James che Patrick Crawley. Anche Carson riceve una lettera e reagisce in un modo molto strano. Viene poi rivelato che Charles Grigg, il suo ex compagno di teatro, è arrivato nella zona e ha ricattato Carson, minacciando di smascherare il suo passato come membro del duo The Cheerful Charlies. In seguito si presenta a Downton Abbey e Carson comunica a Robert che rassegnerà le sue dimissioni, ma il conte si rifiuta di accettare. Tutti coloro che ne vengono a conoscenza rimangono sorpresi o addirittura divertiti dal fatto che Carson sia stato un attore teatrale, ma egli lo vede come un affronto alla dignità del suo lavoro. Robert dà a Grigg 20 sterline per andarsene e lo minaccia di chiamare la polizia se dovesse tornare.

Carson, intanto, scopre che qualcuno ha rubato del vino e una delle tabacchiere di Lord Grantham, quindi raduna tutta la servitù e effettua la perquisizione delle stanze, ma non trova nulla. Poco dopo, la tabacchiera viene trovata al suo posto e Daisy dice di aver visto il signor Bates prendere il vino. Prima di prendere seri provvedimenti, Daisy ammette di essere stata costretta da Thomas Barrow a mentire, e quest'ultimo è stato anche visto dal signor Molesley mentre tentava di sfilare il portafoglio di Carson dalla tasca. Lord Grantham e il maggiordomo decidono di licenziare Barrow, ma egli stesso li precede e rassegna le dimissioni poiché, intanto, decide di arruolarsi nell'esercito britannico visto l'imminente inizio della Prima Guerra Mondiale.

1916-1919[]

La Grande Guerra è giunta anche a Downton Abbey e i più giovani sono tutti arruolati. Carson, conservatore delle usanze del passato, rimane sconvolto dal fatto che le cameriere debbano servire a cena, così prende su di sé molti dei compiti, esagerando e mettendo a rischio la sua salute. La tenuta viene trasformata in un convalescenziario (di cui Thomas diviene il gestore, per cui Carson vede davanti ai suoi occhi un giovane da sempre "bullo" diventare una figura rilevante) per tutta la durata della guerra, per consentire all'ospedale del villaggio di Downton, il Downton Cottage Hospital, di trattare principalmente i pazienti critici.

Carson riceve un'offerta da Richard Carlisle: lo invita ad essere il maggiordomo per lui e Mary dopo il loro matrimonio, ma Carson, sebbene molto affezionato alla lady, non riesce ad accettare poiché lavora da troppi anni a Downton e non avrebbe mai pensato di andarsene così. Decide, dunque, di rifiutare l'offerta. Nel frattempo, ha modo di confermare la sua scelta dopo che viene a sapere che lo stesso Carlisle aveva chiesto ad Anna di spiare Mary, dal momento che temeva si stesse riavvicinando a Matthew Crawley. La cameriera, incorruttibile, non aveva accettato. Carson si rifiuta di lavorare per un uomo irrispettoso e privo di dignità.

Dopo la fine della guerra, come Lady Grantham e Lavinia Swire, Carson contrae l'Influenza spagnola e la sua malattia consente a Thomas Barrow di tornare a lavorare a Downton Abbey come cameriere. La governante, la signora Hughes, si prende cura di lui. I due sono buoni amici, sebbene non sempre vadano d'accordo: lei è molto moderna e femminista, lui maschilista e conservatore.

1920[]

Quando Mary scende le scale con il suo abito da sposa, prima chiede sorridendo al maggiordomo: "Vado bene, Carson?" e lui risponde con gli occhi lucidi: "Siete incantevole, milady". Dopodiché, la famiglia si dirige verso la Chiesa il matrimonio di Mary e Matthew Crawley.

All'inizio, Carson non crede che Alfred, nipote della O'Brien, sia "necessario" come cameriere, poiché lo vede "troppo alto" e inesperto. Tuttavia, col tempo, lo considera uno dei migliori.

Quando scopre segretamente che la signora Hughes è probabilmente ammalata, Carson mostra una grande preoccupazione, ma rimane estremamente felice quando vengono effettuati gli accertamenti e viene scoperto che ella non ha alcun problema di salute: reagisce quindi allegramente, canticchiando una canzone mentre svolge il suo lavoro: la signora Hughes assiste alla scena e sorride dolcemente, anche perché le parole della canzone sono le seguenti: "È corsa via con il ferro da stiro e ha portato via il mio cuore" (Dashing away with the smoothing iron she stole my heart away).

Quando gli viene segnalata l'omosessualità di Thomas, Carson reagisce poco bene: decide di licenziarlo, sebbene gli garantisca buone referenze. Quando viene però minacciato da Jimmy che Thomas non deve avere alcuna referenza in quanto omosessuale (e l'omosessualità a quei tempi era accettata da pochi), solo l'intervento di Lord Grantham e Bates salva il lavoro e la reputazione di Thomas.

Il signor Carson è piuttosto frustrato quando Tom Branson torna a casa nei panni di marito di Lady Sybil. Tom era stato esiliato, e Carson dice alla signora Hughes che Branson avrebbe portato vergogna e disonore in casa. In seguito, però, rimane profondamente colpito e triste come il resto della servitù e dei Crawley, alla notizia della morte di Lady Sybil in seguito a complicazioni relative al parto. Col tempo, arriva a rispettare ancora di più il signor Branson e ad accettarlo come membro della famiglia.

Mentre i Crawley si recano al Duneagle Castle in Scozia, Carson presiede la casa. Rimane a Downton Abbey persino quando la servitù si reca per una pausa alla fiera di Thirsk, supponendo che nessuno di loro si sarebbe divertito se vi si fosse recat. Si prende il tempo per legarsi alla figlia di Lady Sybil, la piccola Sybbie Branson e la signora Hughes lo loda per averlo fatto. Successivamente concorda con lei che è necessario licenziare Edna, la nuova cameriera che, interessata a Branson, lo aveva turbato.

1922[]

Quando Lord Grantham insiste per tenere Mary a riparo dal mondo dopo la morte del marito Matthew, Tom si reca da Carson perché sente di non sapere a chi altro rivolgersi. Dice che hanno bisogno di aiutare Mary. Carson si rende conto che è necessario fare qualcosa, perciò si reca personalmente dalla lady, a cui è molto affezionato. Lei dapprima si innervosisce e lo accusa di non capire in quale situazione si trovi, ma quando, tempo dopo, si reca nello studio del maggiordomo per scusarsi per la sua risposta fredda, crolla piangendo tra le sue braccia.

Charles Grigg scrive a Carson dicendo che è malato e ha bisogno di aiuto. Carson, ancora arrabbiato con il vecchio collega, getta la lettera nella spazzatura. La signora Hughes vede la scena e vuole fare qualcosa, perciò la ripesca dal cestino e la legge. Più tardi, la governante riesce a trovare Grigg e lo conduce per un po' a casa di Isobel Crawley. Carson è arrabbiato, ma lei insiste sul fatto che sia necessario ricucire una vecchia ferita aperta.

Carson, una sera, rivela confidenzialmente alla signora Hughes di essersi innamorato, da giovane, di una ragazza di nome Alice Neal. Anche a Grigg piaceva, ma lei scelse quest'ultimo; dopo essere stato convinto dalla governante a salutare l'ex collega per lasciarsi da amici, lui cede e si reca alla stazione, dove saluta Grigg che aveva trovato un lavoro. L'amico è contento di averlo incontrato e gli rivela che Alice era morta cinque anni prima, ma si erano già lasciati; la donna aveva, però, fatto in tempo a dirgli che aveva sbagliato a sposarlo, perché lei amava Charles Carson. Quest'ultimo è nostalgico. Si stringono la mano e Grigg sale sul treno. La signora Hughes ha dunque risolto la questione, facendo lasciare i due Charles da amici. In seguito, lei regala a Carson una foto di Alice da mettere sulla sua scrivania. Lui è riconoscente e ringrazia commosso la collega.

Quando Edna Braithwaite torna ad essere la cameriera di Cora, dal momento che la O'Brien era andata via dalla tenuta senza preavviso, sia Tom Branson che la signora Hughes rimangono sconvolti. La governante riesce ad aiutare Tom, che è stato "sedotto" dalla cameriera e, poi, licenzia Edna una seconda volta. Phyllis Baxter prende definitivamente il suo posto.

Carson continua ad esprimere nostalgia per il passato a Downton Abbey e resiste al cambiamento, come quando Nellie Melba e Jack Ross giungono a Downton Abbey. Tuttavia ammette che Ross è un bravo ragazzo e loda l'Inghilterra che guida il mondo nella lotta contro la schiavitù. Tuttavia non è un fan della musica jazz suonata da lui quella sera.

Quando Alfred decide di dedicarsi alla cucina, Carson lo incoraggia, dicendogli che è un gran lavoratore. Quando il giovane non viene accettato al corso, Carson lo convince, dicendo che è necessario continuare a lavorare sodo. Successivamente, infatti, un candidato si ritira e Alfred viene chiamato al suo posto. Quando Molesley inizialmente esita a sostituire Alfred come cameriere (cosa per cui Carson rimane senza parole, poiché non si aspettava che il valletto di Matthew rimasto senza lavoro avrebbe esitato su una proposta di lavoro), non accetta il suo ripensamento quando si sa che Alfred se ne andrà. Tuttavia, la signora Hughes e la signora Patmore insistono per dare a Molesley una seconda possibilità e Carson cede.

Carson regala alla servitù una giornata al mare, seguendo l'indiretto consiglio della governante (dal momento che le sue opzioni alternative di visita ai musei non erano molto apprezzate dai domestici) e la quarta stagione si conclude con una conversazione tra il maggiordomo e la governante, sul bagnasciuga: Hughes: Avanti! Che c'è? Non osate?

Carson: Beh, non vorrei bagnarmi i pantaloni.

Hughes: Se si bagnano, vorrà dire che li asciugheremo.

Carson: Beh... e se scivolassi in acqua?

Hughes: E se sganciassero una bomba? E se ci cadesse in testa un meteorite? Eh... se volete darmi la mano, possiamo entrare insieme.

Carson: Sì, penso che vi darò la mano, così mi sentirò un po' più stabile.

Hughes: Potrete sempre darmi la mano se avete bisogno di sentirvi stabile.

Carson: Non so come, ma riuscite a farlo sembrare un tantino audace.

Hughes: Ahah, e se anche fosse? *Gli porge la mano*

Carson: *Le prende la mano*

Hughes: Noi due andiamo d'accordo, signor Carson. Possiamo anche permetterci di vivere un po'.

1924[]

A Carson viene chiesto di essere il presidente del memoriale di guerra a Downton, invece della scelta più ovvia e tradizionale di Lord Grantham. Nonostante l'insistenza del comitato sul fatto che Carson sia più adatto per il posto poiché conosceva meglio i soldati e le loro famiglie, il maggiordomo afferma che desidera che Lord Grantham sia presidente, altrimenti non avrebbe accettato il servizio.

Più avanti nella serie, la signora Patmore tenta di convincere Carson a includere suo nipote, Archie Phillpots, nel memoriale, ma il maggiordomo non è per nulla d'accordo, perché ritiene che sarebbe stato irrispettoso per gli uomini che erano rimasti a combattere per il loro paese, includere un soldato fucilato per codardia. Ciò causa un certo disagio tra lui e la cuoca. Tuttavia, la questione viene risolta da Lord Grantham, che fa creare una piccola lapide a parte con una bella scritta che reca il nome di Archie, insieme alle onorificenze dovute.

Intanto, il tempo scorre a Downton Abbey e la signora Patmore decide di comprare un cottage e allestirlo come bed&breakfast, mentre Carson pensa che potrebbe organizzare qualcosa di simile con la governante, perciò glielo propone e lei accetta, sebbene più tardi affermi di non poter investire nella proprietà perché non ha soldi: non ne ha parlato prima per non rovinare il loro piccolo sogno. Carson è triste, ma non rassegnato, perché crede che possa comunque provare a chiederle ciò che aveva da tempo aspettato di proporle. Infatti, alla fine della quinta stagione e durante la festa serale della vigilia di Natale, domanda alla signora Hughes di parlare in privato. Si recano allora nel salottino del maggiordomo e lui le dice di aver comprato un cottage per entrambi. Lei risponde di non sapere che cosa sarebbe accaduto in futuro e che se lui volesse, un giorno, cambiare vita, così sarebbe legato a doppio filo con lei. Ma Carson risponde: "Ma è questo il punto. Io desidero essere legato a voi". La signora Hughes rimane impassibile e con gli occhi sgranati, affermando di non essere sicura di aver capito bene. Dunque lui aggiunge: "Avete capito bene se pensate che vi stia chiedendo di sposarmi". Lei è ancora stupita, ma dopo un po' conferma felicemente che lo sposerà, dicendo: "Ma certo che vi sposerò, vecchio brontolone! Pensavo non me l'avreste mai chiesto!". Quindi, dopo 5 stagioni, 12 anni nella serie e forse altri anni ancora del loro rapporto di lavoro a cui non abbiamo assistito, finalmente i due confessano ciò che provano l'uno per l'altra. Brindano allora assieme e poco dopo tornano di sopra con tutti gli altri ad aspettare il giorno di Natale.

1925[]

La signora Patmore si reca due volte a parlare con Carson a nome della signora Hughes per quanto riguarda il matrimonio. Carson inizialmente non capisce che cosa voglia dire, ma quando gli si schiariscono le idee in testa, rimane imbarazzato. Non ha infatti pensato a tutto ciò che include il fatto di sposarsi e vivere insieme, mentre la signora Hughes se ne era preoccupata e non desidera apparire ridicola agli occhi del marito. Dunque, la sera dei festeggiamenti per la liberazione di Anna e Bates dal processo sulla morte di Alex Green, i due parlano della questione delle nozze nel salottino, nell'Episodio 6.01:

Hughes: Prima di andare... so di non essere stata molto incoraggiante, e la signora Patmore mi ha riferito la vostra conversazione.

Carson: Gliel'ho chiesto io. E mi auguro che tu non sia scandalizzata.

Hughes: No, non lo sono affatto.

Carson: Ho ritenuto giusto essere sincero dato che hai sollevato la questione.

Hughes: Concordo, è stato molto meglio.

Carson: D'altro canto mi preoccupava l'idea di averti fatto assumere un impegno diverso rispetto a quello che avresti voluto assumere.

Hughes: No, io non lo penserei mai.

Carson: Bene... se hai deciso di tirarti indietro, domani sarà il caso di informare il personale. Niente annunci ufficiali, basterà dirlo ad una, due persone e la notizia si diffonderà. Per qualche tempo non si parlerà d'altro, questo è ovvio, ma... passerà anche questa.

Hughes: Eh, forse sono stata fraintesa. Il mio unico timore era quello di poterti deludere: non avrei mai sperato di piacerti così come sono. Ma se tu sei sicuro...

Carson: Non sono mai stato così sicuro di qualcosa in tutta la mia vita.

Hughes: Ebbene, se le cose stanno così e se tu mi vuoi, potrai avermi. Come disse Oliver Cromwell, "warts and all" *Scambiano il loro primo bacio assieme*.

Infatti, il matrimonio si tiene qualche giorno dopo in Chiesa, mentre il ricevimento è nella scuola del paese. Tornati dalla luna di miele, trovano la Sala domestici decorata in loro onore.

Intanto, sono diversi gli avvenimenti nella loro nuova casa: lui afferma che la moglie non cucina bene come sua madre, ma a questo ci pensano lei e la cuoca, convincendo Carson a preparare la cena per qualche sera, lasciandolo senza parole e curando questa sua "intolleranza" verso la cucina della governante. Più tardi, verso la fine della stagione, Carson avvisa un tremore alle mani e confessa alla signora Hughes di cosa si tratti, tuttavia non può fare più nulla per continuare a lavorare, perciò Lord Grantham decide che Thomas sarà il nuovo maggiordomo, mentre Carson continuerà ad occuparsi di alcuni compiti dal suo cottage con la moglie. Dopodiché, Robert lo ringrazia infinitamente per tutto ciò che ha fatto per loro in tuti quegli anni e il maggiordomo è commosso e orgoglioso di aver impiegato al meglio il suo servizio. Dopodiché, a mezzanotte, a servitù canta "Auld Lang Syne" , ponendo fine alla serie.

1927[]

Il re e la regina d'Inghilterra soggiorneranno a Downton Abbey durante il loro viaggio nello Yorkshire. Carson teme che il signor Barrow non sia perfettamente in grado di gestire la situazione con le loro maestà in casa, ma la signora Hughes gli dice che ormai non è più lui il maggiordomo, dunque non dovrebbe interessarsene. Lady Mary nota, effettivamente, che Thomas non è ancora pronto per gestire una situazione di tale importanza, dunque va a chiamare Carson al suo cottage senza avvisare nessuno. L'ex maggiordomo è profondamente onorato che la lady sia venuta a chiamarlo e accetta di riprendere temporaneamente la sua posizione a Downton Abbey. Thomas non prende bene la decisione e neppure Robert è soddisfatto, ma sa che è impossibile mettersi contro Lady Mary.

I domestici reali non permettono al personale della tenuta di svolgere il proprio lavoro e ogni membro della servitù riceve risposte sgarbate e ordini continui. Anche Carson è in difficoltà. Anna e Bates, per questo motivo, attuano una ribellione per sabotare le imposizioni dei servi reali. Il signor Carson inizialmente non è d'accordo, ma certamente rimane contento degli eccellenti risultati della rivolta.

1928[]

Carson è invitato al matrimonio di Tom e Lucy Branson. Charlie disapprova fortemente il fatto che a Downton Abbey verrà girato un film con noti attori degli anni venti, ma i Crawley hanno bisogno di denaro per migliorare la tenuta. La signora Hughes è consapevole del fatto che se il marito resterà nel villaggio di Downton, causerà certamente problemi alle riprese del film, perciò decide, con Lady Mary, di lasciarlo partire in Francia con alcuni membri della famiglia per visitare la villa misteriosamente ereditata da Violet. Carson, Baxter e Bates si recheranno, dunque, in Costa Azzurra.

Carson soffre il mal di mare e anche il caldo del litorale mediterraneo, ma mantiene sempre la sua dignità. Non esita, comunque, ad acquistare un cappello per stare più fresco: nel negozio, tenta di far comprendere ciò che vuole acquistare a gesti, ma fortunatamente Maud Bagshaw, che parla francese, è nel locale e lo aiuta. Più tardi, egli trova un piccolo ritratto di Lady Violet, che mostra a Edith, Bertie, Tom e Lucy. Una sera, il maggiordomo, Bates e Baxter stanno parlando della situazione di quest'ultima, che ammette di essere innamorata di Molesley. Lo sguardo che i due domestici si scambiano lascia intendere che i due sperano che il signor Molesley si faccia avanti. Probabilmente avevano notato l'intesa tra i due colleghi.

Dopo il rientro anticipato a Downton Abbey per un problema di salute di Cora, i domestici della tenuta sono chiamati per girare una scena nella sala da pranzo di sua signoria. Sono tutti vestiti con abiti d'epoca della seconda metà dell'Ottocento e Carson viene fatto sedere a capotavola. Grazie ad un microfono della regia, lui, la famiglia, la regia e tutti i domestici ascoltano la proposta che il signor Molesley fa a Phyllis Baxter, entrambi inconsapevoli di essere ascoltati.

Carson partecipa al funerale della contessa vedova Violet Crawley, a cui era affezionato avendola conosciuta quando lui era solo un ragazzo.

Personalità[]

Carson è un uomo che prende sul serio il suo lavoro. È molto severo riguardo alle regole di Downton ed è irritato ogni volta che vengono violate dai suoi colleghi. Tuttavia, ha un profondo rispetto e ammirazione per la famiglia Crawley e gli altri del mondo "di sopra". La signora Hughes, nei primi episodi, non capisce il motivo di tanta ammirazione. Nonostante il suo aspetto severo, mostra una preoccupazione quasi paterna per i suoi colleghi. Thomas è sorpreso di vederlo insegnare ad Alfred l'uso dei cucchiai, poiché non aveva mai fatto nulla di simile per Thomas. Carson, però, risponde che Alfred aveva chiesto aiuto, mentre lui non lo aveva mai fatto. Inizialmente è contrario all'assunzione di Bates perché crede che la sua zoppia avrebbe causato dissenso poiché altri avrebbero dovuto fare il suo lavoro per lui, ma in seguito ammette di non poter immaginare Downton senza di lui. Come Lord Grantham, ha difficoltà ad accettare il cambiamento ed è molto orgoglioso di Downton Abbey. Nonostante le sue convinzioni personali, ritiene fondamentale evitare gli scandali e mantenere ben salda la dignità.

L'attore Jim Carter, interprete di Carson, ha affermato che il suo personaggio vede il piano di sopra e il piano di sotto come due mondi completamente separati, motivo per cui è sconvolto quando Lady Sybil sposa Tom Branson, l'ex autista. Può tuttavia essere un uomo sorprendentemente gentile, come quando ha definito "esemplare" il rispetto di Tom per l'invito di Cora per Kieran Branson e quando mostra una preferenza per Alfred rispetto a Jimmy anche se Jimmy ha avuto più esperienza. Per coloro a cui è vicino, è sempre estremamente preoccupato quando potrebbero essere in guai seri, come quando la signora Hughes potrebbe aver avuto il cancro. Ha anche un lato molto affettuoso, come quando conforta la figlia di Lady Sybil.

Politicamente, Carson è un monarchico, fedele e orgoglioso della monarchia britannica.

Relazioni[]

Hughes: Il signor Carson, spesso, alla fine di ogni giornata, condivide momenti con la governante. Si incontrano nel suo salotto o nella sua dispensa e parlano di come è andata la giornata. Sono molto diversi, lei è molto più pratica sul lavoro e molto comprensiva. Lui si preoccupa per lei, questo si nota in modo evidente per la prima volta quando scopre che la signora Hughes non ha il cancro e si commuove canticchiando una canzone allegra. È stato a lungo sospettato che nutrisse dei sentimenti per lei sin dall'inizio della loro relazione lavorativa. Quando Carson acquistò una casa in cui vivere, la registrò anche a nome della signora Hughes e presto le propose di sposarla e lei accettò volentieri.

Controllo ortografico in corso.

Mary: Il signor Carson ama Lady Mary come una figlia e l'ha confortata in molte occasioni. Quando stava ricordando la notte trascorsa con Kemal Pamuk e come se ne fosse pentita, lui le disse che era ancora molto giovane a cui lei rispose: "Lo sono? Non lo sento". Quando alla festa in giardino nel 1914, accettò la proposta di Matthew Crawley, ma lui rifiutò la sua risposta poiché sentiva che ci era voluto troppo tempo e lei non era abbastanza sicura, la consolò e lei disse piangendo: "Non preoccuparti , Carson. Non sono mai giù a lungo." Quando si fidanzò con Sir Richard Carlisle, il signor Carson sapeva che Mary non era felice come avrebbe dovuto essere. Quando ha avuto un problema cardiaco e lei è venuta a trovarlo, le ha detto di dire a Matthew che lo amava. "Allora, anche se viene ucciso", ragionò il signor Carson, "non te ne pentirai. Se non glielo dici, potresti pentirti per il resto della tua vita". Mary voleva seguire il consiglio del signor Carson, ma dopo aver avuto una conversazione con Lavinia Swire , l' allora fidanzata di Matthew , ha scoperto quanto Lavinia amasse Matthew e ha deciso di non seguire il consiglio di Carson. Sir Richard Carlisle chiese a Mr.[1], che sarebbe stata la casa sua e di Mary quando si sarebbero sposati. Il signor Carson accettò, sentendo di poter aiutare Mary "in

quei primi anni in cui è importante farlo bene "per usare le sue parole. La signora Hughes gli ha chiesto se gli sarebbe piaciuto andare ad Haxby , e si sarebbe pentito di aver lasciato Downton, cosa a cui Carson ha risposto:" ogni giorno", ha detto, ma il suo senso di lealtà verso Mary lo ha spinto verso Haxby . Tuttavia, quando Anna gli ha detto che Sir Richard aveva cercato di corromperla per spiare Lady Mary , si è ripreso la parola, sentendo che non poteva " lavorare per un uomo [lui] non ha rispettato." Lady Maryera completamente deluso da lui e lo feriva con le sue dure parole. "E ho sempre pensato che mi fossi affezionato!" Lo sguardo disperato di Carson in quel momento diceva chiaramente tutto: sentiva che non avrebbe dovuto sposare Sir Richard e voleva solo che fosse felice. Quando Carson contrasse l'influenza spagnola nel 1919 e Lady Mary ruppe il fidanzamento nel gennaio 1920, si perdonarono a vicenda.

Lady Mary si sposò nella primavera del 1920 e mentre scendeva le scale nel suo abito da sposa, sia Robert che Carson la guardarono, occhi pieni di orgoglio. "vado bene, Carson?" gli chiese, sorridendo. "Siete incantevole, milady" rispose, con gli occhi luccicanti.

Quando stava per avere il suo bambino nel settembre 1921, Carson era di umore febbrile ("Chi non lo sarebbe, dopo Lady Sybil?", dice alla signora Hughes , riferendosi alla disastrosa nascita di sua figlia da parte di Sybil e a come non voglio che succeda la stessa cosa a Mary ). Dopo aver appreso che aveva partorito con successo, era così felice che si dimenticò di chiedere di che sesso fosse il bambino. Dopo la morte di Matthew Crawley , fu Carson, insieme a sua nonna Violet Crawley e Tom Branson , a incoraggiarla dicendo che era abbastanza forte per andare avanti.

Navigazione[]

Note[]

Video riguardanti Charles Carson: Vedi Speciale Natale 2015

Advertisement