Downton Abbey Italia Wiki
Advertisement
Downton Abbey Italia Wiki

"E sai cosa si dice, bambina mia? Che le prove aiutano a crescere e a diventare forti." (Cora Levinson)

Cora Levinson è l'ereditiera americana figlia di Martha e Isidore Levinson e sorella di Harold Levinson. Sposa Robert Crawley, ancora visconte di Downton, e si trasferisce in Inghilterra.

Biografia[]

Nata a Cincinnati nel 1868, è l'unica figlia del multimilionario Isidore Levinson e di sua moglie Martha Levinson.

Nel 1888, viene portata a Londra per la sua prima stagione londinese dalla madre socialmente ambiziosa, per sposare un membro della nobiltà britannica. Durante la stagione, incontra Robert Crawley, allora visconte di Downton Abbey. Con iniziale dispiacere della madre di Robert, Cora si fidanza con lui e i due si sposano il 16 febbraio 1890. Come parte del loro contratto di matrimonio, la fortuna di Cora è destinata al patrimonio di famiglia per evitare che fallisca.

1912-1914[]

Vediamo per la prima volta Cora a letto, la mattina dell'affondamento dell'Rms Titanic. Sta leggendo la rivista The Sketch sulla tragedia. "Non è terribile?" dice a suo marito Robert quando entra. La informa che ci sono buone possibilità che gli eredi, James Crawley (il primo cugino di Robert) e suo figlio Patrick, siano morti durante il naufragio. Cora è incredula, perché pensava che sarebbero andati in America a maggio. Robert afferma che devono aver cambiato i loro piani perché sono sicuramente sulla lista dei passeggeri. Lei è triste e crede che sua figlia maggiore, Mary, sia innamorata di Patrick poiché era ufficialmente fidanzata con lui. Tuttavia, non è così. Mary non ha particolari inclinazioni romantiche verso il cugino di secondo grado e non è troppo triste per la sua morte. Edith, tuttavia, amava Patrick ed era gelosa di Mary perché era impegnata con lui.

Ma essendo l'erede della tenuta deceduto, chi prenderà il suo posto? Robert non pensa che sua madre Violet abbia sentito parlare della tragedia, ma quando ella fa visita a Cora annuncia che ovviamente già lo sa e vuole parlare del futuro di Downton.

Cora è incuriosita da Evelyn Napier, soprattutto perché l'uomo sembra essere importante per Mary. Lady Grantham rivela anche di avere un legame di amicizia con la madre di Napier, ma non sa che è morta. C'è la possibilità che, poiché Cora era un'amica della sua defunta madre, si senta abbastanza a suo agio che Mary gli stia scrivendo. Cora inizia quindi una discussione con Violet e Robert. La contessa madre è d'accordo sul fatto che Mary debba perseguire Napier poiché non è comunque interessata a Matthew Crawley, il nuovo erede scelto per Downton Abbey.

Un giorno, Evelyn è a caccia con un gruppo di compagni e tra di loro vi è un amico dell'ambasciata turca, di nome Kemal Pamuk: egli è figlio di uno dei ministri del sultano. Cora invita anche il signor Pamuk a restare a Downton per poi ripartire. Mary si reca a cavalcare con loro. Durante la cena, si discute del sogno di Gwen Dawson, una cameriera, di diventare una segretaria. Cora afferma che se le interessa perseguire il suo sogno è bene che lo faccia, perché desidera che i domestici della tenuta stiano bene e abbiano una vita felice. Cora osserva l'opinione di Pamuk e del resto della gente sui posti di lavoro, la classe sociale e il loro impatto sul mondo, poi chiede a bassa voce a Kemal se gli è piaciuta la caccia e lui risponde, indirettamente alludendo a Lady Mary, che difficilmente ne ricorda una migliore.

Ad Anna e Cora viene raccontata la morte di Pamuk nel letto di Mary. Cora è scioccata e indignata con la figlia, ma per evitare lo scandalo aiuta lei e la cameriera a trasportare il corpo di Pamuk nella sua camera da letto, per scongiurare l'ipotesi che sia morto nel letto di una lady. Poco tempo dopo, Mary è ancora stravolta per la morte del giovane turco e non sopporta di sentir parlare continuamente di Matthew, come confessa alla madre, la quale la conforta.

Al ritorno a Downton Abbey dalla stagione londinese nel luglio 1914, Cora si sente male e il dottor Clarkson la visita: Cora scopre quindi di essere di nuovo incinta dopo 18 anni, con grande sorpresa di Robert. Entrambi sono entusiasti della notizia, poiché sperano di avere finalmente un figlio maschio che potrà diventare il loro erede. Clarkson aggiunge che Cora è probabilmente incinta di circa quattro mesi. La gravidanza complica la situazione tra Matthew e Mary. Rosamund a Londra consiglia alla nipote che dovrebbe aspettare di vedere il sesso del bambino quando nascerà, per poi scegliere se accettare o meno la proposta di Matthew. Violet, invece, le consiglia di accettare subito e di non aspettare che nasca il piccolo, perché altrimenti Matthew penserà che vuole sposarlo solo per la sua eventuale elevazione sociale. Mary è incerta sul da farsi, soprattutto perché sente che deve rivelare quando accaduto con Pamuk.

Allo stesso tempo, Violet sta cercando di trovare una nuova cameriera e chiede l'assistenza della nuora. La perfida cameriera personale di Cora, [[Sarah O'Brien],] interpreta male il messaggio e pensa che Lady Grantham stia cercando di sostituirla: non capisce il perché e si sente irritata e amareggiata allo stesso tempo. Mentre Cora fa il bagno, la signorina O'Brien fa scivolare una saponetta bagnata vicino alla vasca. Dopodiché esce dalla stanza e va a prendere degli asciugamani. D'improvviso, però, rendendosi conto della malvagità appena compiuta, ha dei ripensamenti e mentre compie i primi passi per ritornare nel bagno e spostare il sapone, sente improvvisamente un urlo: Cora scivola sul pavimento e ha un aborto spontaneo. Robert, in lacrime, rivela al valletto John Bates che ha appreso dal dottor Clarkson che il bambino sarebbe stato un maschio.

Cora si sta ancora riprendendo quando arriva la notizia che la Gran Bretagna ha dichiarato guerra alla Germania il 4 agosto 1914. Il forte senso di colpa della signorina O'Brien la rende completamente leale e protettiva nei confronti della contessa. Se il bambino fosse nato, sarebbe diventato il visconte Downton alla nascita, sostituendo Matthew Crawley. Mary cerca di riagganciare i legami con quest'ultimo, ma lui non ricambia perché lei ha aspettato di sapere il sesso del bambino per sapere se vuole sposarlo o no, quindi rifiuta il suo ripensamento.

1916-1919[]

Cora è impegnata nello sforzo bellico all'inizio della seconda stagione, poiché sta organizzando un concerto a beneficio dei soldati al fronte. Quando Isobel si fa avanti dicendo che il figlio Matthew si è fidanzato con una certa Lavinia Swire, Cora è sorpresa ma l'unico problema è, fa notare, che Matthew e Mary verranno entrambi a Downton lo stesso giorno - lui vuole portare Lavinia a Downton per presentarle i Crawley durante un periodo di pausa concessogli dal fronte; Mary è rimasta a Londra e sta tornando. Come sarà il loro incontro?

Mary torna a Downton e si prepara per il concerto con Cora, Edith e Sybil, quando Edith indelicatamente annuncia che Matthew sarà presente allo spettacolo assieme alla sua nuova fidanzata. Mary rimane stupita, ma annuncia di non essere triste e anzi, è felice per lui, e aggiunge che verrà presto a Downton Sir Richard Carisle. Cora ne è felice. Più tardi, Lady grantham fa conoscenza con Lavinia Swire, la quale le dà una buona impressione.

La O'Brien comunica a Cora di aver sentito Isobel incoraggiare Lady Sybil a offrirsi volontaria come infermiera, giacché la giovane si sente inutile. Lady Grantham pensa che per la sua figlia minore sarebbe un impiego difficile e angoscioso, perciò non è convinta che debba seguire il corso.

Sybil scende al piano di sotto e chiede aiuto alla signora Patmore e a Daisy per imparare a cucinare qualcosa. Il signor Carson, sempre rigido nel rispetto delle regole, disapprova il tutto e lo dice a Cora. I due scendono quindi a guardare le tre dalla vetrata della cucina e Cora è quasi commossa di vedere la sua figlia minore sentirsi finalmente bene e a suo agio, perciò le lascia lavorare. Inoltre, lascia anche che Sybil faccia l'infermiera, anche se deve andare via per due mesi per un tirocinio.

Tempo dopo, quando Sybil è infermiera, ella viene a sapere del suicidio del paziente Edward Courtenay: egli non voleva lasciare i suoi amici all'ospedale di Downton per andare in una casa di convalescenza a Farley Hall. Sybil ritiene che sia necessario avere un convalescenziario più vicino e Isobel pensa a Downton Abbey. Presentano, dunque, l'idea alla famiglia e Violet lo proibisce. Cora ricorda sbrigativamente alla suocera che ora è lei la contessa di Grantham e che prenderà da sé la decisione su cosa fare della sua casa.

Cora e Robert alla fine accettano di far diventare Downton un convalescenziario e infermieri, provviste e cibo iniziano ad arrivare. Isobel è molto interessata e vuole essere l'unica rappresentante. Comincia a cambiare così tante cose in casa che Cora si arrabbia e crede che la signora Crawley stia oltrepassando il limite; le due hanno una discussione durante la quale Cora presenta la sua opinione e Isobel immediatamente, abbandonando le sue buone maniere, si difende, affermando di avere esperienza medica e sente che sarebbe più adatta a gestire Downton. Cora è indignata e le comunica che questa è casa sua e le decisioni sulla sua dimora non possono essere prese da altri. Isobel minaccia di lasciare Downton e Cora, arrabbiata, pensa che sia una buona idea. Isobel va nel nord della Francia per aiutare la Croce Rossa e nessuno riesce contattarla per molti mesi, finché non ritorna dopo aver scoperto che suo figlio Matthew è rimasto ferito in battaglia insieme al compagno William Mason, un cameriere della tenuta. William muore nel convalescenziario di Downton, dove sposa una riluttante Daisy; Matthew non potrà più camminare né concepire figli. Mary è molto scossa, poiché è ancora innamorata di lui, anche se cerca di negarlo (e anche lui è innamorato di lei, sebbene sa di non poter lasciare Lavinia che ha appena affermato di voler passare la vita con lui e non le importa della sua inabilità di camminare e concepire figli, che alla fine si rivela solo temporanea). Tutti sono preoccupati, compresa Cora.

Mentre Matthew si sta riprendendo a Downton, Mary si prende cura di lui e spinge la sua sedia a rotelle in giro per la tenuta. A questo punto Matthew lascia Lavinia, perché non le avrebbe permesso di buttare via la sua vita. Ma Cora (per il bene della coppia) e Sir Richard (che non vuole che Mary si innamori di Matthew e brama che lei lo sposi senza esitazione) riportano Lavinia a Downton. Ma quando Matthew si riprende completamente, Cora è ovviamente molto sollevata e felice per lui, tuttavia, non è contenta della decisione di Robert di celebrare il matrimonio di Matthew a Downton, il che significherebbe che le nozze di Mary devono essere posticipate.

Durante i preparativi per il matrimonio di Matthew e Lavinia, l'influenza spagnola scoppia a Downton e Cora, Lavinia e Carson si ammalano. La O'Brien sta con Lady Grantham tutto il tempo e non dorme quasi per niente. Robert è estremamente preoccupato perché le sue condizioni peggiorano. In effetti Cora è quasi in punto di morte e secondo il dottor Clarkson vivrà se riuscirà a superare la notte. Nel frattempo, le condizioni di Lavinia, che non sembravano così gravi, peggiorano improvvisamente e questo la porta alla morte. Il giorno dopo, Cora si sente meglio.

Qualche mese dopo, nel periodo di Natale, Cora e la sua famiglia fanno regali alla servitù, dopo aver decorato l'albero. Come tutti, è preoccupata per l'innocente signor Bates perché il suo processo sarà presto. Una sera riceve una lettera da Sybil in cui le dice di essere incinta del figlio del neo marito Tom Branson, ex autista di Downton, ma le chiede di non dirlo ancora a nessuno. Mentre Robert si chiede perché Mary stia ancora con Sir Richard, quando in realtà è così stanca di lui, Cora gli racconta la storia del signor Pamuk aggiungendo che Sir Richard potrebbe minacciare di esporre la storia di Mary se rompe con lui.

Robert riceve la buona notizia che Bates non sarà giustiziato e tutti sono molto sollevati. Cora e Carson aprono insieme il ballo della servitù. Più tardi quella sera, Lady Grantham dice a Robert che vuole che Sybil, Tom e il loro bambino vengano a Downton in futuro. Matthew si sente in colpa per aver spezzato il cuore di Lavinia (che sapeva che a Matthew piaceva Mary e lo aveva anche detto, affermando senza maschere che loro due stanno benissimo insieme) e causato la sua morte, ma nell'ultimo episodio si sente meglio e poiché Lavinia sapeva la verità, decide di farsi avanti e ripropone a Mary di fidanzarsi sotto la neve. Lei accetta felicemente.

1920[]

La madre di Cora, Martha Levinson, viene a Downton Abbey per il matrimonio di Mary e Matthew, quando arriva la notizia che Robert ha perso la maggior parte della loro fortuna (inclusa la maggior parte dei soldi che Cora ha portato al matrimonio) a causa di un cattivo investimento. Cora sostiene e conforta il marito. Più tardi, Lady Grantham organizza un picnic in una proprietà più piccola, Downton Place, che potrebbe essere la loro nuova casa se dovessero perdere Downton. Inoltre, quando Cora scopre che Mary sta progettando di chiedere i soldi a sua nonna, è contraria, perché crede che sia una decisione priva di dignità nei confronti di Martha e Harold. Thomas sparge la falsa voce che la O'Brien se ne sta andando, e Cora è arrivata a dipendere da lei così tanto che si sente delusa, anche quando la cameriera personale insiste sul dire che non è vero. Cora apprende da Carson che la signora Hughes potrebbe soffrire di una grave malattia, perciò più tardi le va a parlare dicendole che può rimanere a Downton tutto il tempo che desidera e che non deve mai preoccuparsi di dove recarsi o di chi si prenderà cura di lei perché loro saranno sempre disponibili ad aiutarla e sostenerla. La signora Hughes è commossa e non si aspettava questa cortesia dalla famiglia, il che le permette di rivalutarla (perché lei è sempre stata rispettosa con loro ma non li apprezza tanto quanto fa Carson). Quando il forno si rompe e non c'è cibo cotto per la cena, Cora pensa di mandare a casa gli ospiti, mentre Martha ha un'altra idea: un picnic al coperto.

A metà del 1920, la figlia più giovane di Cora, Sybil, deve tornare a Downton, poiché suo marito Tom è ricercato in Irlanda per la sua partecipazione ad un gruppo rivoluzionario. Pertanto, Sybil è a Downton quando dà alla luce sua figlia nell'Episodio 3.05. Lord Grantham ha chiamato lo specialista Sir Philip Tapsell, ma Cora crede che il dottor Clarkson conosca bene le loro tre figlie e debba presenziare e segnalare eventuali problemi. Quando il dottore crede che Sybil soffra di pre-eclampsia, vuole portarla in ospedale per un parto cesareo; Sir Philip nega ogni sintomo e Robert è dalla sua parte. Cora è sempre dalla parte del dottore di famiglia e cerca di convincere il marito a ripensarci: ma è troppo tardi. Sybil sta partorendo e dà alla luce una bambina sana. Tutti sono sollevati e felici e Sybil parla con Cora dicendo che vuole il meglio per Tom, ma la madre risponde che di questo potranno parlare più tardi, poiché è notte fonda e lei deve riposare. Sir Philip è orgoglioso, giacché la sua tesi sembra essere quella giusta, ma il dottor Clarkson è inquieto. Nel cuore della notte, Mary corre a chiamare i suoi genitori perché Sybil sta male. Clarkson aveva ragione. La giovane madre sta avendo le convulsioni e, poiché non riesce a respirare, muore davanti agli occhi tristi e stupiti di Cora, Robert, Mary, Edith, Matthew e Sir Philip, mentre il dottor Clarkson è solo triste perché sapeva già che non avrebbero potuto far nulla per salvarla.

Cora, in un primo momento, incolpa Robert per la morte di Sybil, giacché lui si era schierato con Tapsell solo perché è un cavaliere alla moda che ha uno studio in Harley Street, ma in seguito si riconciliano grazie a Violet che aveva convinto il dottore a dire che anche se Sybil fosse andata in ospedale, probabilmente sarebbe comunque morta (quando invece le probabilità di sopravvivere erano maggiori, ma non molto alte, d'altronde). Cora, anche se non esprime mai le sue opinioni religiose, sostiene Tom nella sua decisione di battezzare sua figlia nella Chiesa cattolica, e partecipa al battesimo. La piccola, per decisione di Tom, si chiamerà Sybil.

Dopo il parto di Mary a fine stagione, avvenuto in seguito ad un viaggio in Scozia descritto nello Speciale Natale 2012, Robert parla di quando sia felice per Mary e Matthew in presenza di Cora e Violet, senza sapere cosa sta succedendo, negli stessi istanti, a Matthew stesso.

1922[]

L'obiettivo di Cora nella vita è tornare a vivere dopo l'intenso lutto che ha attraversato dovuto alla morte della figlia più piccola, Sybil. Quando Thomas dice a Cora che la tata sta trascurando i bambini, Lady Grantham va ad indagare e la sente insultare Sybbie sui suoi genitori, e Cora fa immediatamente conoscere la sua presenza. Licenzia subito la tata e non le permette più di avvicinarsi ai bambini. Cora assume anche una nuova cameriera, Edna Braithwaite, che prima lavorava a Downton come domestica ed era stata licenziata da Carson e dalla signora Hughes per aver turbato e manipolato Tom Branson. Edna non dice a Cora la verità sul motivo per cui ha dovuto lasciare la tenuta, perciò afferma che aveva desiderato esercitarsi come cameriera personale invece di essere una domestica, ma dal momento che la signora Hughes le aveva dato un buon riferimento, Cora non ha motivo di essere preoccupata. Tuttavia, Lady Grantham è ancora nervosa dal fatto che la O'Brien se ne sia andata in India con Lord e Lady Flintshire senza avvisare nessuno.

Cora scopre che uno dei suoi vestiti è stato rovinato. Edna si rifiuta di dirle come sia stato danneggiato. Thomas Barrow riferisce a Cora che la colpa è di Anna quando in verità è stata Edna a rovinarlo. Sembra che lei e Thomas abbiano deciso di causare problemi. Cora sembra sorpresa che Anna possa aver commesso un tale errore, ma racconta a Robert l'accaduto. Quando Edna lascia Downton per la seconda volta, afferma che è a causa di problemi familiari, ma la verità è che la signora Hughes aveva sventato il suo piano di ingannare Tom Branson con una falsa gravidanza per costringerlo a sposarla (Edna aveva fatto bere e ubriacare Tom per portarlo in camera sua la notte prima). Cora non scopre mai la verità sul motivo per cui Edna se n'è andata.

Quando viene trovata una lettera di Matthew in cui afferma che, in caso di sua morte, il suo ultimo desiderio è che Mary sia la sua erede universale. Cora sostiene la decisione di sua figlia di essere maggiormente coinvolta nella gestione di Downton. Cora è entusiasta che la cantante australiana Nellie Melba verrà a Downton per cantare, ma resta scioccata quando scopre che Carson e Robert avevano pensato che fosse meglio se Nellie mangiasse nella sua stanza piuttosto che con loro a causa di un'antica usanza. Cora, irritata, va a chiamare la cantante per permetterle di cenare con loro. Robert è imbarazzato e non sa di cosa dover parlare con una cantante. Nel frattempo, giunge la nuova cameriera personale di Lady Grantham: Phyllis Baxter. La contessa è felice del suo lavoro, ma non sa che è stata costretta da Thomas a spiarla per udire le loro conversazioni. Baxter, man mano che il tempo scorre, si rende conto che il suo comportamento è sbagliato e smette di seguire gli ordini di Thomas, ma incomincia a risentire del suo bullismo.

Cora è felice quando suo marito ammette che Michael Gregson non è male, dal momento che Edith sembra aver trovato la felicità con lui. Tuttavia, quando Gregson scompare in Germania, Lady Grantham cerca di confortare sua figlia Edith, insistendo sul fatto che se fosse successo qualcosa di brutto l'avrebbero scoperto; in ogni caso, la lady non sa che Edith è incinta del figlio di Michael. Anche dopo che Edith torna dalla Svizzera, dopo aver dato alla luce una figlia, Cora non sa né sospetta nulla.

Tom presenta la possibilità che potrebbe lasciare Downton e trasferirsi in America portando con sé Sybbie. Cora è triste, ma rispetta la sua decisione al punto da difenderlo da Robert, che non vuole che prenda con sé Sybbie.

Nel 1923, Cora accompagna Rose quando viene presentata al re George V, alla regina Mary e al principe di Galles come parte del suo debutto in società. Cora si riunisce anche con sua madre e suo fratello che sono venuti in Inghilterra per partecipare a un'altra stagione londinese.

1924[]

Cora fa amicizia con uno storico dell'arte di nome Simon Bricker che viene ripetutamente a Downton per studiare un dipinto a casa e che comincia a flirtare con lei. Le piace la sua compagnia, finché una notte lui entra inaspettatamente nella sua camera da letto e cerca di convincerla a stare con lui. Lei gli dice di andarsene, ma Robert, che era fuori ed è tornato in anticipo, entra nella camera e inizia un litigio tra lui e Bricker. Quando quest'ultimo se ne va, la relazione tra Robert e Cora diventa gelida. Poi una notte, Cora precisa a Robert (che intanto è andato a dormire nel vestibolo a causa dell'irritazione nei confronti della moglie) che se non si è mai lasciato sfuggire di mano un corteggiamento o ha dato a una donna l'impressione sbagliata, può assolutamente stare a dormire da solo, altrimenti lo attende nella stanza da letto matrimoniale. Robert, dunque, torna a dormire con la moglie, ricordando la sua relazione con l'ex cameriera Jane Moorsum durante la guerra. In seguito decide di vendere il dipinto, perché Lord Grantham afferma che ogni volta che lo guarda ricorda di non essersi fidato della moglie e desidera dimenticare l'intero episodio.

Phyllis Baxter nasconde qualcosa del suo passato e Molesley, sebbene non sappia ancora di cosa si tratti, la convince ad andare a parlarne con la contessa, poiché Baxter stessa ha paura che lo possa venire a sapere da Thomas, che invece sapeva tutto perché conosceva Phyllis da tempo. Dunque così fa, e la cameriera personale le dice che, in passato, aveva rubato dei gioielli della sua ex padrona e aveva spacciato il tutto come un furto di un ladro entrato dalla finestra, ma nessuno l'aveva creduta e quindi è stata in prigione per tre anni. Cora è profondamente delusa e incredula, perciò annuncia che penserà se licenziarla o lasciarla a servizio, ma non le promette nulla. Tuttavia, la contessa pensa che ci sia qualcosa che Baxter non ha detto. Anche Molesley, quando scopre la verità, suppone la stessa cosa, ed è combattuto tra il suo amore per Baxter e l'affrontare la realtà. Molesley, però, spinge la collega a raccontare tutta la verità e sebbene lei dica più volte di averla detta tutta, si convince e capisce che è la cosa giusta da fare. Dunque si reca di sopra e rivela a Cora di essere stata costretta a rubare da Peter Coyle, un domestico del luogo dove aveva lavorato. Si era lasciata condizionare dalla sua malvagità e quando lui le chiese di prendere dei gioielli della padrona lei lo fece con lo scopo di consegnarglieli in un luogo dove si erano dati appuntamento. Tuttavia, lui non si presentò e lei si prese la colpa. Cora è sollevata, e più tardi decide di non licenziare Baxter, che la ringrazia con un'espressione sincera e commossa. Cora le fa promettere che non farà mai nulla del genere in tutta la sua vita e Phyllis conferma con ferma sicurezza che lei è cambiata, perciò mai più ripeterà quanto ha fatto. Più tardi, anche Molesley saprà la verità e si sentirà meglio, perciò entrambi continueranno a supportarsi a vicenda l'un l'altro, anche quando si presenteranno dei problemi con il processo di Coyle.

Cora nota l'infelicità di Edith quando riceve la notizia che Michael Gregson è morto da tempo. Rimarca anche la generosità di Gregson nel lasciare la sua casa editrice a Edith. Come il resto della famiglia, è scioccata quando Edith lascia in fretta Downton. Violet e Rosamund sanno che Edith è partita con sua figlia, Marigold, e Violet insiste dicendo che devono rivelare a Cora la verità. Anche se Rosamund si chiede se ciò significherebbe tradire la fiducia di Edith, Violet insiste: se le dovesse succedere qualcosa e se poi Cora scoprisse in seguito la faccenda non le avrebbe mai perdonate. Barrow dice a Lady Grantham che la signora Drewe è venuta a trovarla: apprende così che Edith è la madre di Marigold. Si confronta con Rosamund e Violet prima di cena, ed è molto turbata dal fatto che non abbiano mai pensato di coinvolgerla fin dall'inizio. Quando scopre che volevano mandare Marigold di nuovo all'estero, capisce subito che questo è il vero motivo per cui Edith è scappata. Cora dice a Violet che non potrà mai più fidarsi di lei. Mentre Rosamund crede che non lo farà sul serio, Violet osserva che è la cosa più onesta che Cora le abbia mai detto. Cora e Rosamund si recano all'ufficio londinese della rivista nella speranza di poter trovare Edith. L'addetta alla reception insiste che non hanno modo di sapere se Edith entrerà e chiede se non sarebbe sufficiente lasciarle un messaggio, ma Cora rifiuta. Intanto, Edith entra nella stanza, e Lady Grantham ammette di condividere la sensazione della signora Drewe che Edith l'abbia "usata". Cora minaccia di discutere la questione di Marigold di fronte ai dipendenti di Edith quando lei si rifiuta di parlare con loro, quindi accetta di incontrarle in una sala da tè nelle vicinanze. Rosamund richiama il pensiero iniziale di Edith di andare in America e inventare un marito morto. Quindi Cora consiglia alla figlia di riportare Marigold a casa, proponendo di aver adottato la piccola dai Drewe perché loro non possono più permettersi di crescere la figlia del loro amico, e che poiché Edith si è affezionata così tanto alla bambina (qualcosa che lei e Robert avevano notato prima che Cora scoprisse chi fosse veramente Marigold), l'avrebbe adottata. Rosamund si oppone a questo piano, ma Cora la ignora e accetta l'insistenza di Edith che la verità venga tenuta segreta a Robert e Mary, anche se lei stessa sente che Robert alla fine capirà.

Quella notte, Cora chiama il signor Drewe per chiedere il suo aiuto per incontrarli alla stazione ferroviaria di Downton e per prendere Marigold, così Edith potrebbe riportarla a casa alla luce del giorno. Alla stazione dei treni, però ci sono anche Mary ed Anna, così Edith risolve rapidamente la situazione quando vede il signor Drewe: lo chiama per chiedere il suo aiuto con i bagagli, ma in realtà desidera che porti Marigold alla stazione successiva e che ritorni dopo. Mary e Robert si oppongono all'"adozione", ma Cora convince il marito.

Robert menziona l'ossessione di Edith per Marigold a Cora dopo che la piccola si unisce a Sybbie e George nella stanza dei bambini. Le dice che c'è qualcosa in Marigold, un "senso di deja vu", che non riesce a capire. Dopo l'inaugurazione del monumento ai caduti, Robert le riferisce che Marigold gli ricorda Michael Gregson, e Cora gli conferma che lei è la figlia di Edith. Gli chiede, comunque, di non dire ancora alla figlia che sa la verità e lui accetta. Con grande gioia di Cora, lui ammette che pensa che amerà la sua nuova nipote.

Cora viene presentata ad Atticus Aldridge e ai suoi genitori Lord e Lady Sinderby da Rose a Brancaster Catsle. Qui, Cora dice che suo padre era ebreo. Durante la permanenza nella tenuta, Robert avverte delle fitte allo stomaco e cerca di tranquillizzare la moglie, che è inquieta. Le chiede di non preoccuparsi, giacché deve solo fare attenzione all'alimentazione a causa di un'ulcera.

1925[]

Mary propone a Carson e alla signora Hughes di sposarsi a Downton Abbey. Lo sposo ne sarebbe orgoglioso, ma la futura moglie, in realtà, aveva detto chiaramente a Carson che celebrare nella tenuta, sebbene un grande onore, non avrebbe rispecchiato il loro stato sociale. Quando il maggiordomo si convince delle decisioni della governante, Cora accetta la loro scelta e dice a Mary di non insistere. Il giorno prima delle nozze, inoltre, Mary consiglia alla signora Hughes di provare un abito di sua madre, ma non fa in tempo a comunicarlo a Cora che, entrando nella stanza, già turbata per altri motivi riguardanti la gestione dell'ospedale sospesa tra lei e Violet, si adira con la Hughes, la signora Patmore e Anna che stanno provando un soprabito e chiede loro, irritata e incredula, di uscire. Tuttavia, intorno alle dieci della sera prima delle nozze, Lady Grantham si reca nello studio della governante che ha appena finito di cenare con la cuoca e le consegna il suo soprabito, scusandosi per come si era comportata e dicendo che non avrebbe dovuto farlo, perché la signora Hughes lavorava per loro da così tanti anni e con così tanta lealtà e onore che non c'era motivo di innervosirsi a quel punto solo perché la figlia non aveva fatto in tempo a comunicarle ciò che stavano facendo. La signora Hughes è imbarazzata e cerca inizialmente di respingere il soprabito, ma Cora insiste, dicendo che l'ultima cosa al mondo che vuole è rovinare le sue nozze, aggiungendo che ha già chiesto a Baxter di dare una sistemata al vestito. Dunque la governante la ringrazia e si scambiano la buonanotte.

Cora sostiene felicemente i piani di Edith di nominare un editore donna per i suoi affari dopo che ne ha licenziato uno durante una discussione. Nel frattempo, Mary continua a vedersi con un affascinante pilota di auto da corsa di nome Henry Talbot e Cora partecipa alle gare, ma l'orrore la colpisce quando l'amico di Henry, Charlie Rogers, si schianta con l'auto e rimane ucciso. Il 1925 si rivela un anno molto stressante per Cora poiché durante una cena con il Ministro della Sanità, suo marito inizia a sputare sangue violentemente a causa del problema all'ulcera, che era stato mal curato da Robert stesso. Cora lo conforta e lo accompagna in ospedale. Viene dimesso qualche tempo dopo, e rimane in convalescenza in camera da letto. Durante questo periodo, Lady Grantham viene nominata presidente dell'ospedale e si sente combattuta perché la sua lealtà è rivolta prima di tutto alla sua famiglia, e sa che Violet prenderà molto male la scelta. Più tardi, quando le porte di Downton vengono aperte al pubblico nel tentativo di raccogliere fondi per sostenere l'ospedale locale, Cora e le sue figlie si dimostrano molto all'oscuro nel descrivere la storia del castello e conoscono solo pochi particolari. Violet presto irrompe arrabbiata con Cora poiché ha accettato la posizione di presidente dell'ospedale. Per questa ragione, la contessa madre parte per la Francia per prendere un po' d'aria, e Cora si sente responsabile di aver fatto a pezzi la famiglia. Quando Herbert Pelham si propone a Edith, Cora si preoccupa di cosa farà di Marigold e la spinge a dirgli la verità sulla piccola. Più tardi, quando Bertie diventa il nuovo marchese di Hexham, Cora è molto felice, ma si ritrova a dover sostenere Edith quando Bertie la lascia. Il motivo? Mary gli ha detto di Marigold (su cui aveva casualmente scoperto la verità) per ripicca, dal momento che non sopportava che Edith fosse felice mentre lei si era lasciata con Henry. Cora è, in compenso, felicissima quando la relazione tra la sua figlia maggiore e il signor Talbot viene risolta e sfocia nel matrimonio.

Quando Rose è in visita a Downton per il periodo Natalizio, porta Robert al villaggio per sentire Cora parlare. Lui, infatti, pensava che tutti stessero approfittando del buon cuore di sua moglie, ma cede quando nota il suo talento nel parlare e nel gestire un ospedale. Cora ha preso accordi con Mirada Pelham per far portare sua nipote, Marigold, a Brancaster Castle, così sarà lì quando sua madre e il suo nuovo patrigno torneranno dalla luna di miele, perché intanto Bertie ed Edith si sono riconciliati. Lady Grantham e Violet si riappacificano pochi minuti prima della mezzanotte del 31 dicembre 1925, nella sala grande di Downton Abbey, riempita dalla famiglia Crawley ormai allargata, in attesa del nuovo anno.

1927[]

Cora riceve un invito dalla principessa Mary a prendere un tè con lei. Il maggiordomo presenta la contessa di Grantham (Cora), la marchesa di Hexham (Edith) e Lady Mary Talbot alla principessa, che rivela avere un rapporto complicato e severo con il marito.

Cora è sorpresa e contenta della visita del re e della regina a Downton Abbey, che soggiorneranno nella tenuta una notte, e accoglie le loro maestà facendo loro conoscere i membri della sua famiglia. Partecipa, poi, alla parata militare in onore dei sovrani.

Non è al corrente della ribellione che i domestici della tenuta stanno mettendo in atto, per contrastare i servi del re che si stanno imponendo su tutti impedendo al personale di Downton di svolgere il proprio lavoro. Infatti, la sera della cena con re George V e con la regina Mary di Teck, Molesley precisa che il pasto non è stato preparato dal cuoco reale Monsieur Courbet, ma dalla signora Patmore. La sua affermazione provoca un silenzio imbarazzante nella sala, e lo stesso Molesley rimane paralizzato dalla vergogna. Quando la regina chiede al cameriere di portare, dunque, i suoi ringraziamenti alla signora Patmore, Cora gli ricorda che sua maestà sta parlando con lui. Molesley tenta un inchino che riesce piuttosto male a causa dei pantaloni stretti (tipici di coloro che servono al re) e provoca una risatina in Mary, qualche sorrisetto divertito in altri commensali oppure degli sguardi accondiscendenti e sorpresi allo stesso tempo.

Cora prende parte al ballo ad Harewood House, mentre i problemi relativi alla relazione difficoltosa tra la principessa e suo marito sembrano essere risolti.

1928[]

Dopo le nozze di Tom e Lucy Branson, arriva un annuncio alla tenuta: una casa cinematografica vuole girare un film a Downton Abbey, mentre viene rivelato che Violet ha ereditato una villa nel sud della Francia e ha deciso di lasciarla a Sybbie Branson, l'unica delle sue pronipoti a non avere una sistemazione per il futuro. Cora, Robert, Edith, Bertie, Tom e Lucy vi si recheranno per fare la conoscenza dei marchesi del posto e della stessa Costa Azzurra.

Gli attori protagonisti del film, Myrna Dalglesih (che si dimostra essere abbastanza arrogante e vanesia), Guy Dexter e il regista Jack Barber sono ospiti a cena, la sera prima della partenza in Francia. Il viaggio sembra essere particolarmente interessante per la famiglia e Cora fa un giro della Costa Azzurra in barca con suo marito. Carson, Baxter e Bates sono i domestici accompagnatori. Viene ritrovato un ritratto di Violet all'interno di una vetrina nella tenuta, e infatti si scopre che ella aveva trascorso del tempo in Francia circa nove mesi prima della nascita di Robert, perciò il Marquis de Montmirail comincia a sospettare che Lord Grantham sia suo fratello.

Durante la permanenza, Cora sembra essere stanca e una sera, prima di dormire, chiede a Baxter qualcosa per il bruciore di stomaco. Robert lo nota, così come anche sua figlia Edith aveva fatto poche ore prima. Edith le aveva consigliato di parlarne con il marito: Cora non lo fa subito, ma viene convinta la sera della festa nel giardino della villa. Riferisce a Robert di essere ammalata e lui è profondamente preoccupato e scoppia in lacrime davanti alla moglie, che cerca di consolarlo ricordandogli che loro non sono persone tristi, e che la sua malattia non deve permettere loro di diventarlo. Dopodiché, si baciano, e Robert riesce a calmarsi. Il rientro in casa è anticipato, e i conti di Grantham entrano in una stanza di Downton Abbey durante l'ennesima ripresa della stessa scena e scoprono che Mary sta doppiando le battute di Myrna Dalgleish, che ha problemi con la dizione: il film doveva essere muto, ma è stato trasformato in pellicola parlata per convenienza economica. Cora si offre di dare una mano a Myrna insegnandole un accento americano, che è cambiata dal giorno della loro partenza e sembra aver acquistato maggiore umiltà.

I risultati delle analisi condotte nello studio del dottor Clarkson confermano che Cora soffre di anemia perniciosa, e non di cancro, come temeva. Fino a pochi anni prima, l'anemia perniciosa non era curabile, ma adesso lo è.

Quando i domestici di Downton Abbey sono chiamati per fare le comparse in una scena nella sala da pranzo, Cora assiste tramite un microfono della regia, insieme alla sua famiglia, alla produzione e a tutti i domestici vestiit con abiti ottocenteschi, alla proposta che il signor Molesley fa alla signorina Baxter, entrambi ignari di essere ascoltati. Poco dopo, tutti loro si congratulano con la nuova coppia. Cora prende parte anche al funerale di Lady Violet Crawley.

All'incirca nove mesi dopo, Cora e la sua famiglia accoglie Tom e Lucy con il loro bambino.

Note[]

  • Nella quinta stagione si scopre che il padre di Cora era ebreo.
  • La vera portata della fortuna originaria di Cora non è stata menzionata.
  • Molti nobili britannici ed europei sposarono ricche ereditiere americane.

Navigation[]

Advertisement