Downton Abbey Italia Wiki
Advertisement
Downton Abbey Italia Wiki

Template:EpisodioL'episodio 4.01 è il primo episodio della quarta stagione di ᴅᴏᴡɴᴛᴏɴ ᴀʙʙᴇʏ. È andato in onda per la prima volta il 22 settembre 2013 su ITV nel Regno Unito.

Sinossi[]

Febbraio 1922. Lady Mary Crawley è sopraffatta dal lutto e alcuni membri della sua famiglia e della servitù la aiutano a riprendersi. La O'Brien è fuggita senza avvisare nessuno: cosa succederà, e chi sarà la nuova cameriera personale di Cora? Thomas agisce ai danni di una persona inconsapevole di aver fatto la cosa giusta, mentre Ivy e Daisy sperano che i loro bigliettini di San Valentino siano stati scritti rispettivamente da Jimmy e Alfred. Molesley è in difficoltà, non riuscendo a trovare un lavoro.

Trama[]

L'episodio si apre con la visione di una donna che esce di casa nel cuore della notte con delle valige: è la signorina O'Brien. Quando, il mattino seguente, Anna trova due lettere nella sua camera da letto, lo comunica a Carson e alla signora Hughes e la notizia si diffonde tra la servitù e la famiglia. Non ne sapeva niente neppure il nipote della O'Brien, Alfred. La donna si è recata in India assieme a Susan MacClare come sua cameriera personale, perciò non ha lasciato nulla a Downton Abbey (ad eccezione delle lettere) e non ha salutato nessuno. Anna sarà la cameriera personale sia di Mary che di Cora fino a quando non troveranno una sostituta. Lady Grantham è scioccata dal comportamento della sua cameriera, mentre Robert dice che è tipico della O'Brien fuggire di notte come una ladra.

Downton Abbey è cupa e Mary ancora in lutto per Matthew, deceduto da sei mesi. A causa della morte dell'erede e dell'ingente somma di dazi da pagare, i precedenti piani di miglioramento della tenuta che Matthew e Tom avevano sono stati abbandonati. Robert sta cercando di proteggere Mary dal mondo, mentre Tom e Cora pensano entrambi che coinvolgerla nella gestione della tenuta sarebbe una buona idea. Branson chiede aiuto al signor Carson poiché sa che è molto affezionato a Mary e forse potrebbe riuscire a farsi ascoltare. Il maggiordomo accetta, ma lei rifiuta il suo consiglio e gli dice che sembra essersi dimenticato in che situazione si trova, lasciandolo dispiaciuto.

Rose, sentendosi in colpa per il fatto che la madre ha portato via a Cora la sua cameriera personale, paga per mettere un biglietto nella finestra dell'ufficio postale chiedendo candidati per il lavoro di domestica di Lady Grantham, senza dire a nessuno che l'ha fatto. Edna Braithwaite vede la notizia e decide di tornare. Cora e Rose la incontrano a Ripon ed Edna non è sincera sul motivo per cui ha lasciato Downton o sulla ragione per cui non è potuta recarvisi per il colloquio, dicendo che è stata una sua decisione andarsene e che si prende cura di sua zia malata. Rose incoraggia Lady Cora ed Edna ottiene il lavoro. La signora Hughes, Tom e il signor Carson sono costernati dal fatto che lei sia tornata dopo essere stata precedentemente costretta ad andarsene, ma Carson insiste che non possono dire nulla e decide che dovrebbero invece tenerla sotto controllo.

La tata West si rende nemica di Thomas dicendogli di non toccare la piccola Sybbie. Lui le rammenta che, a differenza sua, ha conosciuto la mamma della bambina, ma l'altra è insistente e tende ad ignorarla; in seguito cerca di dargli ordini senza successo perché Thomas, si sa, non è uno che se la dà vinta facilmente. Dunque, Barrow si reca da Cora e le dà un falso rapporto, dicendole che la tata West sta trascurando i bambini e li lascia senza sorveglianza. Dunque, Lady Grantham va a controllare in segreto e sente la domestica insultare Sybbie, a causa della sua discendenza. Dunque Thomas ha comunicato falsità per mettere in difficoltà la tata, ma, non sapendolo, ha avuto ragione. Cora la licenzia sul posto e le dice di andarsene il mattino seguente. Mary continua ad essere sconvolta e non tollera che qualcuno le consigli di ritornare a vivere.

Charles Grigg invia una lettera al signor Carson mentre si trova a Ripon alla disperata ricerca di aiuto. La signora Hughes va a trovarlo dopo aver letto la lettera che aveva preso dal cestino della carta straccia del signor Carson a sua insaputa, per capire come mai fosse così turbato e nervoso. Più tardi, il signor Carson si arrabbia per quanto ha fatto la governante (che si era intanto recata nella casa di lavoro indicata sulla missiva per parlare con Grigg) e rifiuta di aiutarlo, perciò lei lo chiede invece a Isobel, cercando di fare appello al suo vecchio desiderio di aiutare i meno fortunati della società e cercando anche di tirarla fuori dalla situazione del lutto che è naturalmente complicata, ma va superata.

Edith arriva a Londra col treno per vedere Michael Gregson. Sta organizzando una festa al fine di presentarla ai suoi amici letterati tra cui Virginia Woolf. Ha in programma di provare a divorziare da sua moglie e chiede ad Edith se vorrebbe vivere con lui in Germania, poiché è possibile ottenere il divorzio da un coniuge malato di mente se si vive lì. In seguito cenano assieme e Michael le dice che la ama.

Il signor Molesley sta cercando un lavoro, essendo rimasto disoccupato dopo la morte del signor Crawley; non ottiene, ancora, successo. Deve, per ora, lasciare Downton e trasferirsi da suo padre, Bill. Joseph Molesley chiede a Isobel se può riavere il suo vecchio lavoro di maggiordomo, ma lei purtroppo dice di non necessitarne uno in casa. Allora Violet tenta di aiutarlo, incontrando a pranzo una vecchia amica, Lady Shackleton, che potrebbe aver bisogno di un nuovo maggiordomo. La contessa madre gli chiede di aiutare con il pranzo per mostrare le sue abilità all'ospite. Sfortunatamente, il maggiordomo di Violet, Septimus Spratt, pensa che Molesley stia cercando il suo lavoro e sabota i suoi sforzi.

Ivy e Daisy ricevono entrambe i bigliettini di San Valentino e non sanno da chi provengano. Jimmy Kent chiede ad Ivy di uscire al pub senza permesso e non nei loro giorni liberi, cosa che potrebbe metterli nei guai. La ragazza accetta e, la sera in questione, i due tornano e Ivy è malmessa perché ha bevuto troppo. Sia Alfred che Anna la aiutano mentre Jimmy sembra disgustato dal fatto che lei stia male e fa un passo indietro. Alfred accusa Jimmy di aver flirtato con Ivy solo per fare un dispetto a lui, che ne è davvero innamorato; gli chiede di dire alla sguattera da chi proveniva realmente il bigliettino. Daisy, nel frattempo, pensa che il suo biglietto di San Valentino provenga da Alfred, per il quale ha una cotta, e che quello di Ivy sia di Jimmy. Successivamente, però, la signora Patmore non riesce a resistere e dice alla sua assistente di aver scritto personalmente il biglietto, perché sapeva che Alfred lo avrebbe mandato ad Ivy e l'aiuto-cuoca si sarebbe sentita esclusa. Daisy è chiaramente sconvolta ma dice alla cuoca che "Non ho un ammiratore, ma almeno ho un'amica". L'unico biglietto di San Valentino che Jimmy ha davvero inviato era diretto alla sua ex datrice di lavoro, Lady Anstruther.

Una sera, Mary si reca nello studio di Carson per scusarsi per il suo comportamento e, qui, scoppia in lacrime: Carson la abbraccia e le dice di sfogarsi, perché è una donna forte e riuscirà presto a riprendersi. Anche la nonna Violet la incita a risollevarsi, dicendo che deve scegliere tra la morte e la vita; ritiene, inoltre che Robert sbagli a volerla tenere isolata dal mondo. Con l'incoraggiamento di Tom, Carson e Violet, Lady Mary lascia il lutto e partecipa ad un pranzo offerto da suo padre per i fittavoli della tenuta e sostiene le decisioni di Matthew. Anna le aveva consigliato, giorni addietro, un vestito lilla che lei aveva rifiutato, giacché voleva restare con abiti neri. In occasione di questo pasto, però, avendo superato il periodo più oscuro, indossa proprio il vestito lilla.

Cast[]


Navigazione[]

Questa pagina è collegata con il rispettivo articolo sulla wiki inglese.

Advertisement