Downton Abbey Italia Wiki
Advertisement
Downton Abbey Italia Wiki

Template:EpisodioL'episodio 5.03 è il terzo episodio della quinta stagione di ᴅᴏᴡɴᴛᴏɴ ᴀʙʙᴇʏ. È andato in onda per la prima volta il 5 ottobre 2014 su ITV nel Regno Unito.

Sinossi[]

Maggio 1924. Mary non è contenta di ciò che ha fatto, mentre la signora Patmore ha ricevuto una triste notizia. Il sergente Willis comunica qualcosa su Alex Green e Cora decide cosa fare con Baxter, mentre viene corteggiata da un ospite uomo a Robert. Lady Rose si occupa dei rifugiati russi, tra i quali si rivela essere un "conoscente" di Violet.

Trama[]

Mary e Tony hanno passato la notte insieme. Daisy è soddisfatta del suo lavoro con la signorina Bunting, mentre la signora Patmore ha ricevuto una lettera e sembra essere triste. Cora annuncia che Bricker li ha invitati a fare un giro alla National Gallery di Londra. Thomas fa una telefonata nello studio di Carson. Spratt, il maggiordomo di Lady Violet che si trova a Liverpool per il matrimonio della nipote, vede Lady Mary e Lord Gillingham uscire dallo stesso albergo. Willis comunica a Carson che una testimone si è fatta avanti in merito alla morte di Green e chiede se qualcuno si è comportato in maniera scorretta con il valletto in questione, durante il suo soggiorno a Downton; Carson ne dubita. Tom dice che bisognerebbe costruire cinquanta case economiche in un territorio appartenente a Lord Grantham, che non approva questa decisione.

La signora Patmore informa la signora Hughes della lettera: la sorella le ha scritto per dirle che a Farsley stanno erigendo un memoriale di guerra simile a quello di Downton, ma non intendono scrivere il nome di Archie, nipote della signora Patmore, ucciso per codardia: ritengono che non ne sia degno. La governante è triste, ma la cuoca non ha ancora finito di parlare. Vuole chiederle se è possibile, per via della parentela, far incidere il suo nome sul memoriale di Downton. La signora Hughes chiede se lo ha detto a Carson e lei risponde che sperava lo facesse lei, perché, afferma, "Tutti sanno che potete rigirarlo come un calzino". Spratt, spinto da Violet che non gradisce le persone misteriose, comunica alla contessa quanto ha visto a Liverpool. Lei finge di sapere tutto. Anna è preoccupata per Bates, perché non vuole che qualcuno pensi che, essendo lui stato fuori il giorno della morte di Green, lo abbia ucciso.

Thomas deve partire perché dice che il padre sta male. Baxter lo rassicura, affermando che si ricorda di suo padre e della sua famiglia, che era stata sempre gentile con lei; ma lui risponde che invece con lui non lo erano mai stati e le chiede di non fingere che le interessi, quando, però, le intenzioni di Baxter sono sincere. Più tardi, a quest'ultima viene detto da Cora che il giorno dopo le dovrà comunicare tutta la storia senza omettere nulla, così potrà decidere se licenziarla o meno. Mary chiede ad Anna di nascondere le medicine nel suo cottage, per evitare che la signora Hughes, Edith o Cora possano trovarli. La governante dice a Carson di Archie, ma lui afferma che non sarebbe corretto nei confronti di quelle persone che sono decedute perché si sono sacrificate per l'onore della propria patria.

Baxter dice a Molesley, di mattina, dell'ultimatum di Cora, prima di partire con quest'ultima per andare a Londra. Willis informa Carson del disprezzo di Bates nei confronti di Alex Green. Mary si dirige a Dower House, dove Spratt, con aria innocente, le chiede se ha gradito il soggiorno a Liverpool, mentre entra Violet che aggiunge che sicuramente lo ha apprezzato. Quando il maggiordomo esce, la contessa madre comunica alla nipote che si è cacciata in un pasticcio. Nel frattempo, Baxter racconta tutto a Cora, con queste parole: "Nella casa di Ovington Square in cui lavoravo c'era un cameriere. Si chiamava Coyle, Peter Coyle. Era un uomo molto bello e così, in poco tempo, cominciai a piegarmi ad ogni sua pretesa. Era la crudeltà fatta persona, ma allora non me ne accorsi. Anzi, me ne accorsi, per la verità: era un essere malvagio, e rese malvagia anche me. Glielo permisi, che sciocca. Si licenziò e la sera prima che se ne andasse rubai i gioielli. Li voleva tutti, riuscii a prenderne solo alcuni. Mi diede appuntamento per il giorno seguente, credevo di trovarlo ad aspettarmi. Non l'ho mai più rivisto. Ne è uscito senza conseguenze. Mi vergognavo così tanto, gli avevo consentito di manipolarmi al punto di rinnegare ciò in cui credevo per compiacere un uomo spregevole". Cora le consiglia di dirlo alla polizia ma lei non vuole rivangare la storia. Bates racconta ciò che ha fatto a Londra al sergente WIllis e non sembrano esserci problemi. Cora e Simon Bricker stanno visitando il museo e, quando se ne vanno, lui le chiede di rivedersi, ma lei risponde gentilmente che prenderà la sua offerta come un complimento; mentre la signora Drewe è preoccupata perché pensa che Edith si sia portata via Marigold, le trova con il marito vicino ad un recinto di animali. La signora è preoccupata: teme che Edith voglia prendere Marigold per sé, giacché viene costantemente a farle visita come fosse sua figlia (ella, infatti, non conosce la verità).

Mary e la signora Hughes pensano alla situazione di Bates e non sono sicure che sia innocente, sebbene la governante dica che Carson non agirebbe mai ai danni di Bates, che ha avuto tutto il tempo, in base a quanto raccontato, di andare e tornare da Londra (anche se il sergente Willis non brilla per intelligenza e potrebbe non averci fatto caso). Robert è sul divano a casa di Rosamund a Londra, in attesa di Cora che non è a conoscenza della presenza del marito, giunto per farle una sorpresa. Quando torna, Robert è nervoso e indispettito, giacché ei ha trascorso tutta la serata con Bricker. Mary non è sicura che Tony sia quello giusto e lo dice a Tom, che aveva capito che sarebbe stata con lui a Liverpool. Tornati a Downton, Carson deve parlare con Robert, mentre Cora dice ad una Baxter commossa che può restare. Drewe comunica ad Edith che non può più andare a casa loro perché la moglie non tollera la sua presenza. Anna e la signora Hughes vedono la giovane lady rientrare in casa piangendo, ma non fanno in tempo a chiederle se le serve qualcosa.

In casa sono arrivati i rifugiati russi, che ammirano commossi delle reliquie, mentre tra di loro si rivela essere presente il principe Kuragin, un vecchio ammiratore di Violet, che non sembra aver perso la sua passione per lei.

Cast[]



Navigazione[]

Questa pagina è collegata con il rispettivo articolo sulla wiki inglese.

Advertisement