Downton Abbey Italia Wiki
Advertisement
Downton Abbey Italia Wiki


Septimus Spratt è il maggiordomo di Violet Crawley, la contessa vedova di Grantham.

Quarta Stagione[]

Nel febbraio 1922, la contessa madre invitò Lady Shackleton a Downton, per conoscere le capacità di Joseph Molesley ed eventualmente assumerlo, poiché egli era senza lavoro dal decesso di Matthew Crawley.

Spratt, tuttavia, pensava che Molesley stesse cercando il proprio lavoro come maggiordomo della vedova, e tentò di sabotarlo durante il pranzo: inizialmente lo spaventò a tal punto che stava per fargli cadere di mano il vassoio, successivamente gli consegnò un recipiente bollente. Lady Shackleton non ne fu colpita e presumeva che Molesley non avesse ricevuto un'adeguata formazione in servizio.

Quando alcuni cimeli di valore della vedova scomparvero, iniziò a ipotizzare che fossero stati rubati da John Pegg, il giovane giardiniere. Tuttavia, uno degli oggetti è stato trovato nel secchio delle pulizie di una cameriera e Spratt lo restituì alla contessa. Isobel, indignata per le accuse di Violet, un giorno entrò a Dower House mentre Violet era fuori e trovò l'altro oggetto mancante sotto una delle sedie. Lo diede a Spratt prima di andarsene.

Quinta Stagione[]

Violet ospitò un pranzo a cui erano presenti Isobel, il Dottor Clarkson, Lord Merton e Lady Shackleton. Il dottor Clarkson cercò ripetutamente di prendere il caffè da Spratt, che, però, cercava di evitarlo. Violet in seguito disse al maggiordomo che Clarkson voleva solo del caffè e che non avrebbe dovuto comportarsi da "snob".

Più tardi Spratt andò a Liverpool per il matrimonio di sua nipote: mentre vi si trovava, vide Lady Mary baciare Lord Gillingham davanti ad un albergo, così, tornato a Dower House, lo comunicò a Violet.

Quando la contessa madre assunse Gladys Denker come cameriera, Spratt non andò fin da subito d'accordo con lei. Spratt un giorno irruppe nel salotto di Lady Violet, dicendo che si sentiva costretto a consegnare il suo avviso a causa dell'attrito tra lui e Denker. La Contessa vedova, tuttavia, comunicò lo sfogo a Isobel e le disse, se stesse facendo sul serio, avrebbe fornito tranquillamente buoni riferimenti.

In un altro tentativo di umiliare Denker, Spratt la insultò mentre stava preparando il brodo di pollo per Lady Violet e, dal momento che non poteva prepararlo autonomamente, cercò l'aiuto della Signora Patmore e di Daisy. Daisy preparò del brodo, con l'intento che Denker lo facesse passare per suo. Spratt, poi, lo prese e lo scaricò nel lavandino e costrinse Denker a prepararlo da sola; Violet finse di esser contenta del risultato.

Sesta Stagione[]

A Spratt venne detto da Denker che potevano esserci tagli di posti di lavoro e che Spratt poteva essere a rischio di licenziamento perché non era "vitale" per le esigenze di Violet.

Spratt ricevette una visita da suo nipote, Wally Stern, scappato di prigione: Septimus lo aiutò allora a nascondersi dalle autorità. Denker in seguito lo scoprì ma lo tenne per sé. Il sergente Willis fece visita a Dower House e chiese ai due se avessero visto Stern, ma entrambi negarono.

Quando Denker venne licenziata da Violet, chiese aiuto a Spratt, che si rifiutò di darle una mano e fu felicissimo che Denker se ne stesse andando. Lo espresse canticchiando la canzone Molly Malone. Tuttavia, Denker minacciò di informare Violet del suo aiuto a Stern, il che lo avrebbe messo inevitabilmente nei guai con la polizia. Spratt, allora, convinse con successo Violet a non licenziare la sua rivale.

Nell'episodio finale, a Spratt viene chiesto da Lady Edith se avrebbe voluto che la sua colonna raggiungesse una pagina intera. Spratt fu felicissimo e accettò, nonostante gli insulti di Denker e il suo disprezzo. Tuttavia, lei tentò di farlo licenziare, ma fallì quando al ricevimento di nozze di Edith, Violet non solo lo tenne felicemente come maggiordomo, ma approvò la sua vocazione, affermando in futuro che sarebbe andata da lui per un consiglio sulla moda, viaggi e tutto il resto.

Navigazione[]

Advertisement