Downton Abbey Italia Wiki
Advertisement
Downton Abbey Italia Wiki

Template:EpisodioSpeciale Natale 2014 è uno speciale di Natale di ᴅᴏᴡɴᴛᴏɴ ᴀʙʙᴇʏ, intitolato "A Moorland Holiday". È l'ultimo episodio della quinta stagione. È andato in onda per la prima volta il 25 dicembre 2014 su ITV nel Regno Unito.

Sinossi[]

Settembre e dicembre 1924. Lord e Lady Sinderby invitano i Crawley a Brancaster Castle, dove Edith e Mary faranno nuove conoscenze. Isobel deve prendere una decisione su Lord Merton, mentre Robert scopre di avere un'ulcera. Bates agisce per salvare la moglie, ma Baxter e Molesley risolvono il suo problema. Anna verrà rilasciata? Come andrà a finire?

Trama[]

La servitù prepara tutto per la partenza a Brancaster Castle, mentre Mary va a trovare Anna in prigione. Robert, durante il viaggio, avverte delle fitte allo stomaco, ma dice alla moglie di non preoccuparsi.

Il signor Stowell, il maggiordomo di Lord Sinderby, non si mostra accogliente con i membri della servitù di Downton Abbey. Nel giardino di Dower House, Violet comunica alla cugina Isobel che a cena ci saranno Kuragin, la principessa e Lord Merton. Tom prova a chiedere a Stowell dello zucchero, ma lui se ne va: è a conoscenza della provenienza di Branson e pare voglia fargliela pesare. Spratt e Denker sono, come sempre, in guerra. Anna confessa al marito che non sa una cosa del suo passato: il suo patrigno aveva iniziato ad "avvicinarsi" alla giovane Anna, fino a quando lei capì cosa voleva e prese in mano un coltello e lo colpì: non per ucciderlo ma per difendersi mentre si avvicinava, e questo è ciò che è emerso e la madre, che aveva preferito non credere a quando diceva la figlia sull'uomo perché era il loro unico sostentamento economico, lo costrinse a dire che si era ferito accidentalmente. Carson e la signora Hughes visitano dei cottage. A caccia, intanto, Lady Sinderby è con Tom e gli chiede com'è stato riuscire ad essere accettato, mentre Robert è con Cora, che continua a chiedergli che cosa sia andato a fare a York ma lui finge di non sentire.

Baxter sostituisce Anna e fa da cameriera personale anche a Lady Mary, la quale le dice quanto sia innervosita per il trattamento di Stowell nei confronti di Branson, perciò le dice che potrebbero ricorrere a Thomas per metterlo in riga. Baxter dice che, effettivamente, il signor Barrow ha sempre un asso nella manica e Mary risponde che dovrebbe tirarlo fuori. Baxter, dunque, va a chiederglielo e lui ha in mente qualcosa, ma necessita l'aiuto della stessa cameriera personale: inizia facendo consegnare ad una cameriera un biglietto per la cuoca, ma senza dire, ovviamente, che l'ha scritta lui. A Dower House, arriva la principessa Irina, che dialoga superficialmente con gli altri quattro. Per la prossima battuta di caccia, saranno presenti anche degli ospiti, di cui Henry Talbot, Charlie Rogers ed Herbert Pelham. Nel frattempo, Lord Sinderby riceve un piatto diverso dagli altri e rimprovera il suo maggiordomo, il quale è confuso e afferma che ha "ovviamente" seguito gli ordini di sua signoria, scritti su un biglietto. Lord Sinderby non comprende di quale biglietto stia parlando ed è infuriato perché Stowell ha osato dire "ovviamente" per contraddirlo e chiama "imbecille" Thomas quando gli ordina di portargli lo stesso pasto che hanno a tavola tutti gli altri.

Kuragin, mentre Irina si ritira a dormire, chiede in privato a Violet se, dunque, stanno per dirsi addio e lei dice rattristata che è giusto così. Finalmente, Robert dice a Cora che a York si è sottoposto a delle cure per via di quelle fitte e dice che potrebbe soffrire di angina, ma dovrà effettuare alcuni esami. Cora è preoccupata. Più tardi, Lord Grantham riferisce ad Edith di sapere la verità e la conforta. Thomas non si arrende e va da Stowell per comunicargli che anche lui è stato apostrofato come un imbecille da Lord Sinderby e cha avuto un grande autocontrollo; l'altro gli chiede di scrivere qualcosa sulla carta per confrontarlo con la lettera alla cuoca, ma vede che la calligrafia è differente, perciò non sospetta di Thomas; successivamente, gli parla un po' della sua particolare situazione. La governante rivela tristemente a Carson che non può acquistare un cottage con lui come soci in affari perché non ha soldi e non glielo aveva detto prima per non distruggere il loro piccolo "sogno", ma lei ha una sorella con problemi mentali e fin quando c'era la madre se ne occupava lei, ma adesso è sola e lei ha dovuto necessariamente agire economicamente per aiutarla, ma gli dice che spera che possa comprarlo anche senza di lei. Il maggiordomo è triste.

A caccia, Mary conosce Henry Talbot ed Edith incontra Herbert Pelham. Daisy e la signora Patmore hanno aiutato Denker nella sua "sfida" di cucina contro Spratt, a insaputa di quest'ultimo. Isobel aveva precedentemente detto a Lord Merton che non può sposarlo per via dei figli che disapproverebbero le loro nozze e, intanto, riceve una lettera da Larry Gray che rinnova la sua disapprovazione. A Dower House, Spratt trova il brodo preparato da Daisy e lo getta nel lavandino, lasciando Denker in difficoltà, a preparare la zuppa da sola. A Brancaster Castle arriva una certa Diana Clark; Rose confessa alla cugina Mary di aver compreso che la Clark è l'ex amante di Lord Sinderby, ma la questione rimarrà tra loro (il tutto è stato architettato da Thomas). Lord Sinderby, infatti, si è dovuto sedere per l'agitazione, ma sua moglie Rachel, fortunatamente, non nota nulla. Anche Robert viene al corrente della situazione e, in presenza di Lady Sinderby con Rose e Mary, finge di chiedere a Diana come sia stata dopo la sua ultima visita a Downton. La giovane è confusa, ma sta al gioco e la madre di Atticus non sospetta nulla. Bates parte e chiede a Molesley, che vuole rendersi utile, di portare delle lettere a Carson.

Molesley, la signora Hughes, Carson e la signora Patmore, più tardi, ne parlano in Sala domestici e si rendono conto che l'uomo ha agito per scagionare Anna. La questione con Stowell e Branson è ora risolta. Mary sta ballando con Talbot, sebbene entrambi siano un po' superficiali l'uno con l'altra, mentre più tardi Edith è con Pelham. Molesley, dopo aver parlato con gli altri, decide di andare nel cottage di Anna e Bates (la signora Hughes gli aveva dato la chiave) per cercare delle foto di John, per risolvere la questione. Il giorno seguente, Mary ed Henry si salutano e dicono che probabilmente si vedranno, perché lui ha una zia nello Yorkshire (Lady Shackleton). I Crawley fanno ritorno a Downton Abbey. Thomas è emozionato perché tornerà probabilmente ad essere valletto di Robert, mentre Anna potrebbe essere scagionata per una eventuale confessione di Bates. Baxter comunica a Molesley di voler andare con lui per aiutare i Bates.

Dunque, Anna torna a Downton Abbey. Denker prepara autonomamente il brodo, che ha uno sgradevole risultato finale, ma Violet intende provarlo e finge che le piaccia, tuttavia dice che al momento non ha appetito e che potrà tenere quella "delizia" per un'altra volta. Denker è orgogliosa e Spratt contrariato e sorpreso. Mentre Mary, Edith, Tom e i bambini preparano l'albero di Natale, Andrew passa nei corridoi: è stato assunto come nuovo cameriere a Downton Abbey. Molesley e Baxter stanno visitando diversi locali di York con una footgrafia di Bates per vedere se qualcuno si ricorda di lui. La signora Hughes sta incartando i regali e chiede a Carson di chiudere gli occhi mentre entra nel suo studio, egli comunica che ha acquistato la casa.

Più tardi, Baxter e Molesley annunciano davanti a Lord Grantham, Carson, Mary, Edith e Cora di aver visitato una settantina di locali per vedere in quale di quelli Bates avesse pranzato dato che non ricordava il nome. I due sono riusciti a trovare il gestore che aveva incontrato Bates e ne ricordava il carattere e l'andatura claudicante: è disposto a giurare di averlo visto. Sono tutti riconoscenti nei confronti di Baxter e Molesley e li ringraziano per il gesto di grande generosità che permetterà di scagionare John Bates. Inoltre, Murray dice che Anna non verrà arrestata nuovamente, perché il testimone che aveva detto di averla vista sta avendo dubbi. Lady Grantham, prima di dormire, dice al marito di fare attenzione agli alcolici per via del problema delle fitte, che si è rivelato, con gli esami, essere dovuto ad un'ulcera.

La vigilia di Natale è giunta e Isobel comunica a Lord Merton della lettera, rinnovando tristemente la scelta di non volerlo mettere contro i suoi figli. Tom, Mary ed Edith stanno avendo una riunione prima dell'imminente partenza di Tom, e si prendono per mano, pregando ad alta voce per Lady Sybil. La sera del 24, la servitù e la famiglia sta cantando attorno all'albero di Natale (c'è anche Rose, che insegna le canzoni natalizie ad Atticus, che essendo ebreo non aveva mai celebrato il Natale) e, poco dopo, fanno una piccola pausa. Violet racconta la sua storia con Kuragin ad Isobel; qualche minuto a seguire, Lord Grantham ha bevuto parecchio, nonostante non avrebbe dovuto, e quando Tom vede che sta per parlare da ubriaco, interviene e dice di voler ringraziare Robert per questa bella festa, e inizia a cantare "For he is a jolly good fellow (Perché è un bravo ragazzo)". Carson dice alla signora Hughes che dovrebbe parlarle. Intanto, Mary inizia a cantare "Silent Night" e tutti sono incantati dall'ascoltare questa splendida voce, che accompagna l'inizio di una nuova scena: il maggiordomo e la governante sono scesi nello studio di Carson e questa è la conversazione (di gran lunga una delle scene ad aver riscosso maggiore successo):

Carson: Ehm... non credo che dovrei. *riferendosi al bicchiere che gli porge la signora Hughes*

Hughes: Come non dovete? E' la sera della vigilia! Brindiamo alla vostra nuova casa!

Carson: Forse c'è una cosa che dovreste sapere. Voi dite "La vostra nuova casa", ma questa casa non è soltanto mia.

Hughes: Ah no?

Carson: No. L'ho fatta registrare a mio e a vostro nome. Spero non vi dispiaccia, detesto cambiare i miei piani se non è necessario.

Hughes: Signor Carson, vi sono molto riconoscente, ma io non credo che accetterò.

Carson: E perché?

Hughes: Noi non sappiamo che cosa ci riserva il futuro, o per quanto ancora saremo a servizio qui. Supponiamo che vogliate... cambiare vita o andarvene. Così sareste legato a doppio filo con me!

Carson: Ma è questo il punto.

Hughes: E cioè?

Carson: Io desidero essere legato a voi.

Hughes: I-io... non sono molto sicura di aver sentito bene.

Carson: Avete sentito bene se pensate che vi stia chiedendo di sposarmi. *pausa* Ebbene?

Hughes: *estremamente sorpresa* Ebbene... se soffiate potrei cadere a terra...

Carson: Ma non vi siete offesa?

Hughes: Oh, ma signor Carson... io vi posso assicurare che l'ultima cosa al mondo che potrei mai fare in questo momento è offendermi.

Carson: Prendetevi il tempo che vi occorre, io non vi metterò fretta, perché di una cosa sono certo: ed è che non sposerò mai nessun'altra.

Hughes: Beh, allora...

Carson: Esattamente, a cosa stiamo brindando?

Hughes: Brindiamo al fatto che anche alla nostra età si può ricevere una proposta di matrimonio.

Carson: Ed è... tutto?

Hughes: *sorridendo* ...Ma certo che accetto di sposarvi, vecchio brontolone! Credevo non me l'avreste mai chiesto!

Al piano di sopra, Robert esprime a Tom che gli mancherà molto e dice a voce alta, davanti a tutti, che suo genero Tom Branson li ha aiutati a risolvere i problemi economici di Downton e, sebbene ora sia difficile dirlo, è ora di salutarsi e di augurare a lui e alla piccola Sybbie il meglio. Dopodiché, insieme iniziano a cantare "O come let us adore him", mentre Carson e la signora Hughes sono da poco risaliti. Bates arriva silenziosamente alle spalle della signora Patmore, che lo vede ed è felice. Bates le fa segno di fare silenzio perché vuole fare una sorpresa ad Anna, così la signora gli indica dove si trova. In questa scena, è commovente l'intesa che i domestici di Downton Abbey hanno.

Anna è profondamente felice e i due si appartano in una stanza secondaria, festeggiando la sera della vigilia di Natale in uno scenario di allegria, amore, canzoni e tanta serenità.

Cast[]

Navigazione[]

Questa pagina è collegata con il rispettivo articolo sulla wiki inglese.


Advertisement